EUR USD: triangolo prossimo ad una risoluzione

Scritto il 5 Agosto, 2015 - 8:27 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
1963 letture
Tag

EUR USD: triangolo prossimo ad una risoluzione. Un altro aiuto che ci offre la tecnica di Elliott quando si formano triangoli di questo tipo.

Il cross EUR USD si trova in una situazione di mercato laterale che

eur usd

eur usd

ormai dura dall’inizio del 2015. Oggi vorrei farvi capire le potenzialità nell’uso della tecnica di Elliott nei mercati finanziari e perchè è l’unica tecnica che permette di fare delle previsioni sui mercati finanziari: analizziamo nel dettaglio il movimento:

1) Quando si formano dei triangoli, questi si trovano sempre nel penultimo grado del trend: cosa significa? significa che ci saranno nuovi minimi ma la formazione di nuovi minimi è il target finale dell’intero movimento partito nel 2014.

2) Come stimare il target dell’onda finale? applicando la tecnica del canale che collega la prima onda con la 4 e applicare la parallela sotto il minimo dell’onda 3.

Per cui la rottura del livello posto a 1,08 è solo questione di tempo, ma arriverà e porterà il cross ad un test della soglia psicologica di 1 euro per dollaro: test che molti aspettano per entrare long nel cross. Questo nuovo allungo ribassista del cross, dovrebbe sostenere i mercati europei, con la probabile formazione di nuovi massimi: occasione utile per chiudere le posizioni rialziste sui listini azionari

 

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/