Eur-Usd, a questo punto cercherei un “contro trend”!

Scritto il 18 Novembre, 2016 - 10:31 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1627 letture

 

Eur-Usd, grafico di Price Action daily.
Eur-Usd: la coppia principe del mercato Forex ci mostra finalmente un movimento molto direzionale, al ribasso, dopo un periodo particolarmente lungo di lateralità che ha visto la quotazione “bloccata” tra la zona di supporto 1,0950 e quella di resistenza in area 1,13 (parlando di “breve” periodo). Dopo il movimento di rialzo che avevamo avuto tra la fine di ottobre e i primi giorni di novembre, con la quotazione che si era riportata in zona 1,1130 , il prezzo ha iniziato un down trend molto ripido (includendo anche la super candela di volatilità nel giorno delle elezioni statunitensi) con ben dieci candele consecutive di ribasso, se anche la giornata odierna sarà a favore del dollaro. In un’ottica di più lungo periodo, pur essendo la tendenza nettamente ribassista guardando il grafico mensile, abbiamo comunque un prezzo chiuso all’interno di una lunghissima lateralità iniziata dal marzo 2015 e che, proprio in questi giorni, si sta riportando sulla zona inferiore di questo grande range in area 1,05/1,0550. La pressione in vendita delle ultime settimane è stata favorita dalla forte probabilità di vedere ormai una nuova stretta monetaria della Federal Reserve nel prossimo meeting di dicembre (il mercato pare già darlo per scontato…), e nemmeno l’elezione di Trump come nuovo presidente è riuscita a fermare il rafforzamento del dollaro (nonostante i timori e le preoccupazioni costruite ad arte dai media internazionali!). Da un punto di vista operativo, posto che la tendenza è ribassista nel breve termine, l’ideale sarebbe riscontrare un segnale di trading in zona 1,08 per valutare una posizione in vendita; trovandosi però la quotazione molto distante dal livello di resistenza appena menzionato, e ancora di più dalla media mobile, non sarebbe tecnicamente sbagliato (magari solo più rischioso!) attendere l’arrivo della quotazione sul supporto 1,0550 ed un possibile segnale di Price Action rialzista per valutare un’ entrata in acquisto, con un target proprio in area 1,08; si tratterebbe quindi di un trade contro trend ma che, con una discesa in atto così ripida, potrebbe anche verificarsi!
Maurizio Orsini
www.mauriforex.com
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

eurusd-d1-11-18-2016-1013

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.