Eur-Usd, di nuovo short?

Scritto il 23 Febbraio, 2016 - 10:56 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1408 letture

Segnali Forex di Price Action
Eur-Usd, quando il grafico pareva essere ben impostato per nuovi rialzi (candela di venerdì scorso) ecco il break-out ed il potenziale cambio di trend!

Eur-Usd, la situazione internazionale che si è venuta a creare con la potenziale uscita del Regno Unito dall’Unione Europea (discorso rinviato al referendum di fine giugno prossimo) ha generato non solo una ondata di vendite sulla sterlina ma anche un indebolimento della moneta unica che, in questo inizio di settimana, si è deprezzata con quasi tutte le altre valute principali. Contro il Dollaro americano, dopo il bel movimento rialzista che aveva contraddistinto la coppia dall’inizio di febbraio fino ai massimi in zona 1,14 (toccati l’ 11 febbraio), abbiamo visto un movimento graduale discendente che sembrava essere una correzione tecnica ma che in realtà potrebbe ora evidenziare un nuovo ritorno nel trend ribassista di medio lungo periodo o, quantomeno, un ritorno all’interno della precedente lateralità di Eur-Usd che avevamo visto tra dicembre e fine gennaio. Fino a venerdì scorso infatti il prezzo si manteneva al di sopra della zona di supporto 1,11 , nonché area dinamica rappresentata dalla media mobile nel grafico giornaliero, evidenziando nella stessa giornata di venerdì una bella pin rialzista che poteva essere anche considerata per l’apertura di una posizione in acquisto in caso di break-out rialzista confermato; nella giornata di ieri però abbiamo assistito al forte sell- off di euro che ha non solo violato il livello di supporto e la Ema 21 ma anche i precedenti minimi della scorsa settimana riportandosi, proprio in questo momento, a livello della media mobile nel grafico settimanale. Cerchiamo di comprendere la Price Action alla fine della odierna giornata e la presenza di un eventuale segnale di trading perché se dovessimo riscontrare un chiaro set up ribassista si potrebbe anche valutare una entrata in vendita con target sulla parte bassa della precedente lateralità, in zona 1,08.
www.mauriforex.com (valute e materie prime)
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

EURUSD D1 (02-23-2016 1042)

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.