Eur-Usd, cerchiamo un segnale long in attesa dei meetings.

Scritto il 29 Luglio, 2013 - 21:05 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1479 letture

Eur-Usd, il movimento rialzista di breve termine continua e vedremo in settimana se le importanti decisioni macro cambieranno o meno gli equilibri tra le valute.

Eur-Usd: benché la situazione di medio periodo sia tutt’altro che chiara e lineare, il grafico daily ci mostra nel breve termine un movimento nettamente rialzista,sopra la media mobile 21 e sopra il livello di supporto 1,3250 . Sicuramente nel trascorso di questa settimana l’ Eur-Usd sarà molto coinvolto ed influenzato dalle varie notizie macroeconomiche dell’asse Europa-Stati Uniti, nonostante questo (e focalizzandomi solo sul prezzo per stabilire la strategia operativa!) la presenza di un forte segnale di trading long sul supporto appena citato si potrebbe valutare per entrare in questo uptrend con target l’area 1,34 .
In caso di eccessiva forza dell’euro si potrebbe assistere ad un movimento ascendente dell’ Eur-Usd anche in seguito alla violazione rialzista del livello 1,3310 ma, per il discorso precedentemente fatto, è il caso di prestare parecchia attenzione ai falsi segnali che i rumors e le notizie possono generare.

eurusd29


Finestra macroeconomica

La settimana che inizia oggi sarà sicuramente la più intensa e volatile dell’imminente mese di agosto con tre decisioni tassi di intesse ed i dati sul mercato lavorativo statunitense.
I mercati azionari, in attesa del meeting della Fed di mercoledì, rimangono piuttosto prudenti ad eccezione di alcuni asiatici che registrano una seduta negativa (soprattutto Tokyo con un -3,30%) e di Milano.
Proprio dal Giappone arriva la notizia più rilevante dell’odierno calendario economico, con il discorso all’istituto di ricerca giapponese del governatore della Bank of Japan Mr.Kuroda. Lo stesso ha fondamentalmente evidenziato quanto già emerso dal report mensile della scorsa settimana e cioè un graduale miglioramento dell’economia nipponica e del livello di inflazione, grazie al piano di “flessibilizzazione quantitativa” messo in piedi dallo scorso mese di aprile.
Per la giornata di domani ricordiamo il tasso di disoccupazione e la produzione industriale giapponese, l’inflazione tedesca e la fiducia dei consumatori in Europa e Stati Uniti.
www.mauriforex.com

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.