Eur-Usd, accumulazione long o short?

Scritto il 6 Novembre, 2013 - 20:31 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1821 letture

Eur-Usd, il cambio principale del Forex sta accumulando proprio in un’area determinante da un punto di vista tecnico perché potrebbe determinare un cambio di trend di medio termine.

Eur-Usd:  il grafico daily evidenzia una tendenza ribassista di breve periodo frutto della debolezza dell’euro delle ultime sedute. Il prezzo, dopo aver toccato il massimo in zona 1,38 a fine ottobre, è sceso fino ai minimi di settembre costituiti dal livello chiave 1,3460 rompendo al ribasso il supporto statico 1,36 e quello dinamico caratterizzato dalla media mobile 21. In attesa della decisione tassi di domani da parte della BCE, l’Eur-Usd sta accumulando proprio al di sopra del supporto 1,3470, la cui rottura potrebbe generare una continuazione ribassista fino al prossimo livello importante in area 1,31. Considerando però che il livello attuale costituisce anche una zona di supporto dinamico, rappresentato dal passaggio della trendline rialzista di medio termine, potremmo altresì considerare una possibile entrata in acquisto (sempre su chiaro segnale di trading long) con obiettivo di prezzo sulle precedenti aree di supporto che ora sono tornate ad essere resistenze; questo discorso sarebbe più in linea con il grafico settimanale dell’Eur-Usd che è ancora impostato al rialzo con una media mobile situata al di sotto del prezzo.
eurusd06

Finestra macroeconomica

I dati del mercato del lavoro neozelandese hanno evidenziato ieri notte un calo della disoccupazione contestualmente ad un aumento, sopra le attese dell’occupazione.
La banca centrale giapponese ha pubblicato oggi i verbali del meeting di politica monetaria dei primi di ottobre, evidenziando come sia le esportazioni che gli investimenti pubblici stiano crescendo; qualche miglioramento giunge anche dal mercato del lavoro a differenza dei consumi individuali ancora in difficoltà; l’inflazione continua ad aumentare ed il trend è previsto in crescita ed in linea con l’obiettivo prefissato del 2%. La politica monetaria continuerà ad essere espansiva fino a quando il precedente target non verrà raggiunto e mantenuto costante.
Dall’Inghilterra abbiamo ricevuto diversi dati importanti: la produzione industriale (in crescita e sopra le attese), quella manifatturiera (in crescita come da previsioni) e la stima del prodotto interno lordo (in calo allo 0,7%).
Dalla zona euro riportiamo il dato sulle vendite al dettaglio superiore alla rilevazione precedente ma non come si attendevano gli analisti.
Gli indici azionari oggi sono stati positivi, in attesa di Mario Draghi, con performance migliori per Milano, Parigi e Tokyo. Più deboli all’inizio le borse americane che poi girano in positivo.
Il mercato valutario evidenzia una seduta di debolezza per il dollaro, positiva per euro, sterlina, petrolio e preziosi.
Il calendario economico di domani ci presenterà la giornata più intensa della settimana con le due attese decisioni tassi in Gran Bretagna ed Europa (con rispettivi statement di politica monetaria e conferenze stampa), i dati sul mercato del lavoro australiano, il prodotto interno lordo ed i consumi individuali dagli Stati Uniti insieme con il consueto dato settimanale sulle richieste di sussidio alla disoccupazione.
www.mauriforex.com

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.