EUR USD: 1,15 respinge la marcia rialzista del cross

Scritto il 22 Maggio, 2015 - 8:03 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
1587 letture
Tag

EUR USD: 1,15 respinge la marcia rialzista del cross: nuovi minimi in arrivo. Trend ribassista pronto a ripartire.

eur usd

eur usd

Dopo aver centrato il nostro target in maniera millimetrica ( il take profit dell’operazione rialzista su EUR USD, come spiegato nell’articolo precedente, era posto a 1,146 ed il cross ha trovato un massimo a 1,1468) sembra essere partita una nuova fase di mercato. Perchè la mia view è cambiata dopo l’approdo verso queste resistenze? Perchè c’è stata una violenta reazione ribassista del cross che ha violato la zona di supporto posta a 1,113 rompendo anche la trendline che sosteneva il rialzo. Le condizioni tecniche per un nuovo ciclo ribassista si stanno formando: andiamo nel dettaglio ad analizzare la situazione:

Secondo le mie analisi questa reazione  è la prima di una nuova ondata di ribassi che porterà EUR USD ad aggiornare nuovamente i suoi minimi storici. Tuttavia, il primo impulso ribassista sembra ormai essersi sviluppato e potrebbe trovare presto una base di supporto. L’area che quindi monitorerò per costruire nuove posizioni ribassiste è posta tra 1,138 / 1,14, dove il cross potrebbe testare la vecchia trendline prima di riprendere con decisione la sua corsa verso nuovo minimi.

Solo una chiusura giornaliera sopra 1,15 può invalidare la view ribassista su questo cambio. Se il cross confermerà questa tendenza ribassista ed aggiornerà nuovamente i minimi, potremmo osservare, anche sul timeframe weekly, una discesa in 5 onde dal massimo di Maggio 2014.

 

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/