Eur-Aud, cerchiamo sempre un long settimanale.

Scritto il 5 Marzo, 2014 - 18:22 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1434 letture

Segnali Forex di Price Action
Eur-Aud, il trend di medio termine è sempre rialzista e la EMA21 è in avvicinamento sul time frame weekly. Cerchiamo segnali di trading in acquisto.

Eur-Aud, anche se il grafico giornaliero ci mostra una fase di lateralità trimestrale con il prezzo esattamente in linea con la media mobile, il time frame settimanale evidenzia una prospettiva decisamente più rialzista. Il prezzo infatti risulta essere sopra la media, sopra il supporto weekly e disegnando nell’ultimo anno dei minimi crescenti. L’idea è quella di cercare di entrare in tale movimento rialzista e l’area più importante dove considerare un segnale di trading long è proprio il supporto 1,5050 o, eventualmente, anche l’area intermedia 1,5150 molto interessante da un punto di vista dinamico (con la EMA21 e la trendline bullish in arrivo!). Il primo target di riferimento potrebbe essere la resistenza in zona 1,5740.

Calendario Forex
La giornata odierna è stata ricca di interessanti market movers, oltre alla consueta attenzione verso le notizie internazionali provenienti dall’Ucraina. Dall’Australia abbiamo ricevuto il dato sul prodotto interno lordo dell’ultimo trimestre 2013 che è risultato superiore alle previsioni (+0,8%). Molti e positivi i dati sul PMI servizi giunti oggi: dalla Cina, , Francia, Germania, zona euro e Regno Unito (tutti meglio delle attese!).
Dall’Europa ricordiamo anche le vendite al dettaglio (in netta crescita) ed il prodotto interno lordo (allo 0,5% ed in linea con le previsioni). Dagli Stati Uniti infine ricordiamo il dato non manifatturiero (sotto le attese) e, tra pochissimo, la pubblicazione del consueto Libro Beige della Federal Reserve in preparazione alla riunione di politica monetaria che si terrà il 18 marzo.
I mercati azionari oggi sono stati piuttosto contrastati: bene Tokyo, intorno alla parità gli indici europei (ma buona performance per Milano e Madrid) e quelli statunitensi, al momento.
Domani il calendario economico ci presenterà una giornata potenzialmente molto volatile con i due meeting monetari della baca centrale europea e della Bank of England (non dovrebbero esserci variazioni nei tassi). Dall’Australia riceveremo il dato sulle vendite al dettaglio e dagli Stati Uniti i sussidi alla disoccupazione.
www.mauriforex.com
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.