ENI: lo storno non è finito

Scritto il 26 Agosto, 2015 - 8:11 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
2569 letture
Tag

ENI: lo storno non è finito. Possibile vedere nei prossimi giorni un ritorno verso i prezzi del 2011 in area 10 euro per azione.

ENI

ENI

Il ciclo rialzista di è finito con il massimo fatto segnare in area 19,32 lo scorso Agosto. Da quel momento infatti, complice la discesa dei prezzi del petrolio, ENI ha dato subito un chiaro segnale di esaurimento del trend rialzista: scendendo in 5 onde dai massimi e rompendo il canale di trend che sosteneva il rialzo. L’azione è così scivolata dal massimo fino ad area 12,6 perdendo più del 30% del suo valore in meno di 5 mesi.

Dal supporto posto a 12,5, il titolo è rimbalzato, in maniera correttiva per i primi mesi del 2015 confermando che, un altro scivolone ribassista era dietro l’angolo. Ora il quadro tecnico ci conferma che, lo storno, non è ancora finito ma il movimento risulta sicuramente incompleto: nei prossimi giorni potremmo infatti assistere ad una rottura del supporto posto a 12,5 per andare a ritracciare l’intero trend partito ad Agosto 2011.

Solo un ritorno sopra area 17, può invalidare la view ribassista per l’azione a maggior capitalizzazione dell’indice italiano.

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/

Filippo Pozzebon Filippo Pozzebon ha detto:

Nelle prossime settimane, difficile stimare le tempistiche, ma secondo la mia opinione, la discesa non si può considerare conclusa