Economia italiana, cosa è cambiato dopo la Grecia?

Scritto il 16 Luglio, 2015 - 16:48 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2006 letture
Tag

Economia italiana, cosa è cambiato dopo la Grecia? Dopo questo evento ellenico, molto è cambiato vediamo nel dettaglio cosa.

Economia italiana

Economia italiana

In  questi giorni è uscita questa affermazione del giornale inglese Indipendent:

“Correre ai ripari prima che sia troppo tardi”.

Che cosa ci ha insegnato la telenovela di Grexit? Il costo di appartenenza ad una comunità economica europea sempre più disunita, perché creata sulla base di una moneta, senza tener presente le differenze culturali e i vari livelli dei paesi ad esso appartenenti.

Noi in casa , abbiamo un esempio chiaro che conosciamo benissimo le differenze tra nord e sud, abbiamo un Italia che va a due velocità questo sistema funziona? Sta in piedi solo grazie alla storia, ma se togliessimo quella ci sarebbe una certa divisione.

Personalmente i poteri forti hanno interessi troppo grandi, per far saltare la baracca Euro di questo ne sono convinto e lo abbiamo visto con la Grecia di cui ormai i burocrati sono diventati i proprietari.

Vedendo come va l’Economia Italia pensi che sarà diverso?

Non credo, o i governi accettano le imposizioni senza fiatare, o verranno messi in riga.

Altro elemento che mi ha molto colpito, il ruolo della Germania, che in questa crisi si è dimostrata davvero molto cocciuta, soprattutto ancora oggi non capisce che se non taglia il debito alla Grecia, essa morirà creando più problemi che quelli che potrebbe creare oggi.Ma gli interessi per le sue banche in primis per la Deutsche Bank sono troppo forti a mio avviso.

Tutto questa riflessione dove ci conduce?

Semplice, la vita in Europa sarà difficile, fatta di scarsa innovazione, di peggioramneto della qualità della vita dei cittadini, in particole quelli di fascia “B” come l’Italia, perché se non vi è un governo attento alle esigenze di tutti i cittadini, se non si punta al futuro,ma si passa il tempo a sistemare le beghe interne di partito o fra stati….

Intanto il mondo aumenta la sua competitività mentre l’Europa vedrà uscire cervelli e capitali verso mete più giovani e dinamiche….

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.