Dubai South: la nuova città sta arrivando

Scritto il 22 Settembre, 2015 - 14:00 da Redazione
Pubblicato in
2122 letture
Tag

Dubai South: la nuova città sta arrivando. Dubai World Central è la nuova città emergente che darà alloggio a circa un milione di persone. In questo articolo ti svelo le prime informazioni sul progetto.

Dubai South

Dubai South

Dubai World Central è il progetto lanciato nel 2006 dal Governo di Dubai, che rappresenta la visione del Governatore, Sheikh Mohammed bin Rashed Al Maktoum, come specificato nel Dubai Plan 2021. Si tratta di  145 chilometri quadrati che includeranno il più grande aeroporto del mondo, Al Maktoum International Airport, attualmente in funzione, e la location dell’Expo 2020.

Lo sceicco ha attualmente rinominato il progetto “Dubai South”, un nome iconico, immediatamente riconoscibile per gli anni a venire. Si tratterà del progetto urbano principale dell’emirato che servirà un po’ da modello per l’emirato nel manifestare il concetto di felicità, come indicato nel Dubai Plan 2021.

Si stima che questo progetto genererà circa mezzo milione di posti di lavoro.

Come dice lo sceicco: “Negli ultimi decenni, Dubai e i suoi leader hanno lavorato insieme per trasformare l’emirato in una delle destinazioni turistiche più desiderabili del mondo. Un’economia vibrante, strade eccellenti, servizi ricreativi di alto livello di cui andiamo fieri; ma tutto questo serve solo per raggiungere il nostro obiettivo principale: la felicità delle persone”.

Aggiunge poi: “il Governo di Dubai sta lavorando per creare una nuova destinazione, in cui gli individui possano raggiungere le loro legittime aspirazioni e creare una società migliore”.

Ma in cosa consiste questo progetto? Cosa dobbiamo aspettarci da Dubai South? L’obiettivo principale è, come anticipato, quello di creare felicità in coloro che vivranno in questo ambiente. Si parla pertanto di diverse opzioni abitative e di un range di servizi ben dislocati e facilmente raggiungibili da tutti, tra cui anche una rete di parchi e spazi aperti, con piazze per attività ricreative, circa 20.000 metri quadrati dedicati al benessere con palestre, piscine, percorsi jogging ed una fattoria ecosostenibile dove sarà  possibile acquistare frutta e verdura organica.

Naturalmente ci sarà spazio per scuole privato di alto livello, circondate da biblioteche, media centre e servizi correlati; ogni villaggio sarà costruito attorno ad una scuola e circondato da aree verdi, il tutto accessibile a piedi o in bicicletta.

Insomma: un progetto enorme, in puro stile Dubai. Non ci resta che aspettare il 2020 per vederne il completamento e verificare con mano se il Governo avrà raggiunto il suo obiettivo: la felicità dei cittadini.

Chi sono
Avatar