Deutsche bank, spiegata in 5 grafici

Scritto il 28 Ottobre, 2015 - 16:00 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2619 letture

Deutsche bank, spiegata in 5 grafici.Oggi analizzeremo la situazione della più grande banca tedesca, ance alla luce dlla prosima pubblicazione dei dati di bilancio.

John Cryan, è diventato co-amministratore delegato di Deutsche Bank AG nel mese di luglio, rivelerà i suoi piani per rinnovare la più grande banca tedesca e ripristinare la fiducia degli investitori Giovedi, lo stesso giorno la società pubblica risultati trimestrali.

Cryan, 54 anni, ha assunto la direzione, dopo che gli investitori hanno perso la pazienza con gli sforzi falliti del suo predecessore per ridurre i costi, aumentare la redditività e migliorare rendimenti per gli azionisti. Il co-CEO sta prendendo in considerazione misure tra cui tagli di lavoro, bonus minori e cessioni di asset, così riferiscono persone a conoscenza dei fatti.

Deutsche Bank per la precedente gestione  stima che registrerà una perdita del terzo trimestre di 6,2 miliardi di euro ($ 6,9 miliardi) dopo una svalutazione del valore delle sue due più grandi divisioni e il rafforzamento delle riserve per le spese legali. Il Dividendo di quest’anno non sarà erogato per conservare il capitale.

Qui di seguito ci sono cinque grafici, che illustrano gli ostacoli che Cryan dovrà affrontare mentre cerca di conquistare gli investitori.

1. Le spese di Deutsche Bank probabilmente rimarranno elevate, gli analisti stimano, anche dopo che la società ha detto in aprile che avrebbe tagliato i costi di un valore lordo di 3,5 miliardi di euro entro il 2020.

Deutche bank

2. Gli investitori danno a Deutsche Bank una stima inferiore ai colleghi-competitors a livello mondiale, sottolineando il pessimismo circa la strategia attuale.

3. La società dipende troppo dalla negoziazione di titoli spesso volatili per le entrate.L’istituto di credito prevede di vendere Deutsche Postbank AG, una banca commerciale, l’anno prossimo.
-1x-3
4. Deutsche Bank non guadagna abbastanza per giustificare i suoi costi, che rappresentano una voce di costo tropo alta in percentuale alle entrate, rispetto alle concorrenti.
5. La banca, rischia in futuro di dover cheidere nuovamente denaro agli azioanisti. Gli analisti di Macquarie Group Ltd. prevedono 
-1x-5
Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.