DAX: un rally da vendere ?

Scritto il 16 Ottobre, 2015 - 8:43 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
1901 letture
Tag

DAX: un rally da vendere? Analizziamo attentamente l’indice tedesco per cercare degli spunti operativi.

DAX

DAX

L’indice tedesco è passato da un incredibile ottimismo, generatosi a cavallo tra Ottobre 2014 e Aprile 2015 con il raggiungimento di 12.415 punti, ad un incredibile pessimismo: fase che stiamo osservando da Aprile fino ad oggi. Nei 7 mesi precedenti il DAX, ha generato una performance vicina al 50% salvo perdere il 25% nei successivi mesi e tornare ai livelli di dicembre 2014. Il dato che però fa  più riflettere è questo:

Solitamente le fasi in cui il mercato è in trend, tendono a durare di più rispetto alle correzioni, facciamo un esempio:

se un allungo è durato 7 mesi mi aspetto una correzione di 3 -4 mesi per poi ripartire al rialzo, se ciò non avviene la probabilità che l’ultimo allungo sia la parte finale di un trend è molto alta: è proprio quello che stiamo osservando sull’indice tedesco. Il DAX sta allora formando un primo impulso ribassista e 12.415 punti sarà un massimo davvero importante per i prossimi anni?

Passiamo all’analisi delle onde di Elliott: sicuramente il declino partito da area 11.800 è un movimento impulsivo formatosi in 5 onde, resta da vedere all’interno di quale ciclo può essere inserito questo movimento: l’ipotesi più probabile ( al momento) è che lo storno 11.800 – 9.300 punti sia un’onda 3 di un primo ciclo ribassista. Se l’ipotesi fosse corretta dovremmo osservare nelle prossime settimane i seguenti eventi:

  1. la resistenza in area 10.540 punti non deve essere superata, quindi potrebbe essere un buon livello di stop per chi volesse tentare delle operazioni short
  2. Se area 10.540 punti dovesse essere superata frazionalmente l’area successiva di resistenza è 10.650 punti
  3. Un ritorno sotto 10.000 punti potrebbe dare il via ad un nuovo importante sell -off
  4. il target minimo dell’onda 5 è paragonabile al primo storno: 1.760 punti per cui area 8.500 – 8.400

Se il mercato seguirà questo conteggio, la situazione per i mercati finanziari diventerà molto critica, non solo nel breve termine, ma anche per i prossimi anni.

 

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/