DAX: nuovi massimi storici nei prossimi mesi?

Scritto il 25 Agosto, 2016 - 13:43 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
2158 letture
Tag

DAX: nuovi massimi storici nei prossimi mesi? L’indice tedesco dopo numerosi falsi segnali ha intrapreso un bel trend rialzista.

DAX30 Perf Index

Analizziamo dal punto di vista tecnico e dal punto di vista delle onde di Elliott l’indice Dax. Il 2015 non è stato sicuramente un buon anno per questo indice azionario e nemmeno la prima parte del 2016 sembrava presagire nulla di buono per la locomotiva tedesca. Nel corso del 2016 però, il sentiment e la struttura tecnica sono cambiate radicalmente, creando una buona base di ripartenza in seguito al test del supporto statico e dinamico di area 8.600.

Dopo numerosi falsi segnali, lo scenario più probabile in questo momento è lo scenario rialzista, vediamo perchè:

  • area 8.000 punti non è stata rotta al ribasso dallo storno del 2015 /2016
  • il pullaback maggio – luglio si è formato in 3 onde
  • da area 9.000 ad area 10.800 l’indice è salito in 5 onde.

In questo momento quindi, il mercato ci sta dando diverse indicazioni e lo scenario va mano a mano schiarendosi.

Nelle prossime sedute / settimane se l’indice svilupperà un nuovo pullback in 3 onde l’occasione per un ingresso long sarà veramente ghiotta, come sempre però, dobbiamo tutelarci da improvvisi movimento del mercato cercando un livello di stop adeguato:

Qual’è il livello che invalida questa analisi?

Sicuramente il livello che non deve esssere violato dal mercato è 9.000 punti: livello che il mercato ha testato in seguito alla “Brexit.

Se Il mercato quindi, troverà supporto in area 10.000 punti, la view rialzista sarà confermata per i prossimi mesi e forse anche per l’inizio del 2017.

Dopo la formazione di nuovi massimi storici, il superciclo azionario cominciato nel 2008, dovrebbe esaurirsi e dovremmo osservare  un ritorno della volatilità su tutti gli indici mondiali. Probabilmente l’innalzamento del tasso di sconto in America, con fondamentali economici più deboli rispetto al 2008, decreterà la fine delle politiche accomodanti delle banche centrali, evento che dovrebbe scuotere il mercato azionario globale nel corso del prossimo anno

 

 

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/