DAX: lo scenario rialzista prende quota

Scritto il 21 Giugno, 2016 - 8:36 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
1774 letture
Tag

DAX: lo scenario rialzista prende quota. La scorsa settimana abbiamo analizzato un’ipotesi ribassista sull’indice tedesco, vediamo oggi l’alternativa rialzista.

DAX

DAX

Giusto una settimana fa, in un mio recente articolo sull’indice DAX, spiegavo come l’ipotesi ribassista sull’indice tedesco era la più probabile: in questi giorni però la price action sta “costruendo” un pattern decisamente rialzista. In questo articolo cercherò di spiegare come, utilizzando le onde di Elliott come metodo di trading, riusciamo ad adattarci in maniera decisamente veloce ai cambiamenti di sentiment del mercato.

Questo è sicuramente un aspetto importantissimo, in quanto ci consente di “difenderci” quando lo scenario o la nostra analisi non segue l’ipotesi principale. Come tutti sappiamo, il trading deve essere visto come un business affrinchè si possa essere profittevoli nel tempo e se riusciamo a non perdere quando sbagliamo analisi il gioco è fatto!

Perchè l’ipotesi rialzista sull’indice tedesco sta guadagnando terreno?

Perchè fino a questo momento lo storno preannunciato è in 3 onde, ed un movimento in 3 onde per la teoria di Elliott è un movimento contro il trend principale che a questo punto ipotizziamo rialzista. A questo punto il mercato ci ha già dato molto indizi e nei prossimi giorni chiarirà perfettamente il percorso che vorrà seguire. Vediamo come prepararci ad una fase sicuramente volatile.

L’indice tedesco ieri ha aperto in deciso gap up confermando il gap per tutta la giornata. Solitamente i gap si formano all’inizio delle onde 3, per cui sicuramente se il gap non verrà chiuso si formerà un forte segnale di continuazione rialzista. Inoltre i livelli che confermano la visione rialzista sono questi:

  • 9.410 punti: livello di fine onda 2: se l’ipotesi rialzista è corretta questo livello non deve essere rotto, altrimenti c’è la conferma dello scenario ribassista
  • 10.360 punti: livello B: una risalita sopra questo livello conferma l’ipotesi rialzista.

A giorni quindi, il mercato ci dirà la sua direzione, sicuramente arrivare con due ipotesi e dei livelli tecnici affidabili è un’arma in più per un trading vincente.

 

 

 

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/