Dax, 4% dai massimi storici

Scritto il 31 Marzo, 2013 - 9:00 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1904 letture
Tag

Dax, mancano 4% dai massimi storici di sempre,quindi adesso cosa possiamo aspettarci dall’0indice tedesco,il più forte di tutta l’Europa?

Dal punto di vista grafico il Dax, come potete vedere nel grafico giornaliero non ci da ancora segnali di rottura della trend line rialzista,quindi se facciamo solo riferimento all’analisi tecnica l’0impostazione dovrebbe essere rialzista sull’indice tedesco.

Dax analisi tecnica

Dax analisi tecnica

Se però andiamo oltre e facciamo un altra serie di considerazioni la situazione cambia,ossia si deve passare a mio avviso in un fase di neutralità,in attesa di un segnale ribassista.

-Dal punto di vista ciclico,siamo alla fine di un importante ciclo di lungo periodo e l’analisi frattale fa delle proiezioni che indicano 1 anno e mezzo di ribassi

-Dal punto di vista dei livelli,comperare long sui massimi storici assoluti non è mai stato vincente anzi è sempre stato vero il contrario

-L’analisi volumetrica indica bassi volumi

-Il Bund è uscito dalla sua fase di lateralità rompendo al rialzo

-La situazione internazionale è pessima e sicuramente le prime vendite arriveranno sulle cose che sono salite maggiormente.

Quindi la mia vision sul Dax è al momento neutrale,in attesa di un segnale chiaro per aprire posizioni fortemente ribassiste.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.