China bond yeld, il nome della prossima crisi

Scritto il 27 Novembre, 2013 - 8:21 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1868 letture
Tag

China bond yeld, il nome della prossima crisi.Tutti sono sempre con gli occhi puntati verso gli Usa,ma io sono convinto e lo sostengo da molto, che la prossima crisi che i mercati stanno attendendo si chiamerà Cina.

China bond yield

China bond yield

Dal grafico dei China Bond yeld,ci rendiamo conto che mentre nel mondo i rendimenti dei titoli di stato crollano sotto il peso di una pesante politica espansiva in Cina la situazione del credito è diventata davvero pesante e presto scoppierà.I rendimenti dei titoli di stato sono ai massimi,questo significa che vi è un problema serio per ottenere nuovi finanziamenti in Cina,a noi basta ricordare quello che era, successo in Europa con i prezzi dell’Euribor che erano schizzati,oppure in Usa con il crollo del mercato secondario dei mutui.

Praticamente un grafico come questo dei China Bond Yeld, che cosa ci indica? Che in futuro le aziende avranno difficoltà a prendere nuovi soldi a prestito mentre le  aziende già indebitate avranno il problema contrario, ossia vedranno salire molto i tassi di interesse passivi.Quindi arriverà ad un punto in cui non riusciranno più a far fronte alla situazione e cominceranno le prime insolvenze con ovvie ricadute a catena.

Questa situazione non è risolvibile,solo prorogabile nel tempo,l’unico modo per risolverla, sarà uno scoppio della bolla immobiliare a prezzi più normali e quindi una finanza che sia nuovamente in grado di far fronte alle richieste del mercato,infatti la speculazione immobiliare e la smodata voglia di crescita ha fatto salire i prezzi e le richieste di denaro in maniera più forte di quella che sia l’offerta.

Quindi sempre in ottica di massima consapevolezza per chi opera sui mercati,non guardate con occhi miopi solo dove i media vogliono che si guardi, ossia al Tapering e a qualche bega sull’euro,ma osserviamo con attenzione dove nessuno guarda,perché di solito e da li che possono arrivare i problemi grossi e vista la dimensione della Cina…

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.