Cambio euro real, che occassione di acquisto il Brasile

Scritto il 11 Settembre, 2015 - 7:53 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2949 letture
Tag

Cambio euro real, che occassione di acquisto il Brasile. Tutti ne parlano, quindi diventa un momento ottimale di acquistare la valuta brasiliana.

Cambio euro real

Cambio euro real

Facciamo un po di cronistoria per capire che cosa è accaduto al Brasile:

Ieri arriva a sorpresa da Standard & Poor’s il Downgrade al Brasile che passa a livello di bond High yield.

-Le conseguenze sui titoli di stato sono ovvi, sono scesi perché molti fondi per statuto non possono tenere in portafoglio titoli con quella classe di rischio.

-Il cambio euro real ha fatto una ulteriore svalutazione dei prezzi.

A mio avviso, la mossa si Standard & Poor’s non ha un senso economico, visto che era poco tempo, che aveva declassato il Brasile, non essendo successo nessun fattore esogeno grave nel frattempo, non ha senso questo nuovo declassamento. Se ci pensi quando devono fare un downgrade degli Usa fanno una telenovella che dura per dei mesi.

L’obiettivo, dal mio punto di vista politico è molto chiaro, sono stati puniti tutti i Brics, perché in maniera autonoma si sono fatti la loro istituzione finanziaria che ha due obiettivi:

-Indipendenza politica rispetto al Fmi.

-Riduzione del potere del dollaro nel mondo, quello che tutti chiamano il fenomeno della dedollarizzazione.

Ora passiamo al caso reale Brasile:

Per chi non lo sapesse, l’economia brasiliana in termini di Pil è più grande di quella italiana, perché spesso sento parlare del Brasile come fosse uno staterello.La sua economia si basa molto sulle materie, prime essendo ricchissima di esse, quindi il calo delle commodities ha influito molto sul paese carioca. In termini matematici, se io vendo un prodotto che vale 10 domani ne vale 5 vien da se che il mio Pil perde valore.

In Brasile ci sono sicuramente, ma questo fa parte di tutti i paesi del sud America, il problema della corruzione e delle tangenti, solo che, se l’economia va bene tutto viene mascherato, in caso contrario viene più alla luce del sole, ma questa è una situazione sempre esistita.Tanti anni fa, la prima volta che andai in Brasile, il cambio era su questi valori attuali, ricordo che la situazione era la stessa di oggi, poi arrivò un presidente di nome Lula, che nessuno conosceva e in due mandati ha portato il Brasile alla ribalta economica.

Quindi a mio avviso, questa crisi oggi in Brasile fa bene, i riflettori devono essere puntati su di lui, perché questo darà certamente uno scossone politico serio, in grado di riportare in equilibrio la situazione.

Questo è il quadro reale, con pregi e difetti, io oggi nel Portafoglio obbligazionario, ho aumentato la mia esposizione in bonds in real che per me sono una ghiotta occasione di acquisto.

Attenzione a ragionare sempre da trader e non da media, se tu vuoi guadagnare in borsa, negli investimenti in generale, devi comperare quando i prezzi sono in una situazione di stress e saperla gestire a livello emotivo e a livello di money management, solo in questo modo potrai avere grandi guadagni, altrimenti rimani sempre insieme alla massa che compera sui massimi e vende sui minimi.

Questo non vuol dire comperare sempre mediando al ribasso, ma facendo un attento studio e una corretta gestione del portafoglio in relazione al totale dei propri investimenti questo è il mio lavoro.

Altra cosa importante è l’orizzonte temporale, sugli investimenti obbligazionari soprattutto in valuta, e in particolar modo con questa situazione internazionale i tempi non sono certi, ma quelli che sono certi sono due aspetti:

-Tu prendi un dividendo del 11%.

-Le banche centrali in situazioni di stress intervengono, ricordati inoltre che ora il Brasile e sotto il cappello protettivo della Cina se ci fosse bisogno….

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.