Brics: vogliono un fondo salva-valute

Scritto il 4 Settembre, 2013 - 11:33 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1943 letture
Tag

Brics: vogliono un fondo salva-valute.Questo sarà l’argomento di maggior interesse al G20 di San Pietroburgo.La fine del piano espansivo americano, unito al rallentamento globale mondiale mettono in difficoltà i Brics.

Brics

Brics

I Brics,ovvero l’acronimo di Brasile,Russia,India,Cina,e Sud Africa,  sono in difficoltà, soprattutto le valute.Le motivazioni di queste difficoltà,sono la chiusura dei rubinetti da parte della Fed, che sta costringendo grossi investitori a rientrare dei loro investimenti,che molto probabilmente sono stati fatti a leva e quindi devono smontare le loro posizioni di leverage.

Dall’altro lato, ci troviamo di fronte ad un rallentamento globale, che mette in seria difficoltà i paesi emergenti che non hanno, come quelli più avanzati un sistema di ammortizzatori sociali atti a reggere l’urto ed a evitare disordini di natura sociale.

Oggi a mio avvio,la situazione più grave è quella dell’India, perché è la nazione che non sta subendo, solo un disinvestimento dovuto alla Fed,ma bensì ha un problema reale, dovuto alla sua economia, che non cresce abbastanza per supportare la nazione.Vi ricordo che l’India cresce del 4% questo anno,ma di fatto per un paese come questo, significa essere in recessione.Ci sono timori che debba chiedere come in passato aiuti al Fondo monetario internazionale.

Mentre Turchia,Brasile,Russia, Sud Africa a mio avviso stanno solo subendo un fisiologico rallentamento,ovvio vivendo in un mondo globale, non ne possono essere esenti,però nel medio queste situazioni sono da esaminare come delle opportunità,mentre per l’India ci andrei più cauto.

Poi abbiamo la Cina, che per dimensione è quella che non si è ancora dichiarata,ma che penso che sarà quella che farà più male, non tanto per la gravità,ma per le dimensioni.Il raffreddore di un elefante, anche se solo un raffreddore fa più male che la morte di 100 moscerini non vi pare?

Il futuro è in grossa evoluzione,ma da ogni crisi si creano delle opportunità..io attendo sereno di coglierle insieme a voi.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.