Brasile in contropiede alza i tassi di interesse

Scritto il 31 Maggio, 2013 - 7:00 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1811 letture
Tag

Brasile in contropiede alza i tassi di interesse,la banca centrale del Brasile a sopresa alza il Selic rate di 50 punti base,arrivando all’8% del precedente 7,5%.

Brasile in contropiede

Brasile in contropiede

Obiettivo dichiarato di Alexandre Tombin,il presidente dell’stituto cenrale del Brasile è quello di frenare l’inflazione.L’indice dei prezzi al consumo armonizzato è salito dello 0,46% a metà maggio, lasciando l’indicatore riferito a 12 mesi al +6,46%, poco sotto la parte superiore del range sul target d’inflazione del +6,5%.

Le previsioni di crescita :

L’istituto di statistica nazionale ha reso noto inoltre che il pil del Paese nei primi tre mesi dell’anno è cresciuto solo dello 0,6% a livello trimestrale, in calo rispetto al consenso del mercato a +0,9%. Su base annuale l’economia si è espansa solo dello 0,9% in tutto il 2012, dopo il +2,7% del 2011. Il dato inferiore alle attese è bastato a ridurre le aspettative sul pil di quest’anno, che originariamente si attestavano al +3,5%.

La scelta della banca centrale del Brasile arriva come un fulmine a cile sereno per due ragioni:

-Tutto il mondo sta adottando una politica espansiva,mentre la mossa del Brasile va sicuramente nella direzione opposta.Non si tratta solo di una mossa conservativa,di mantenimento dei tassi fermi,ma bensì di una mossa restrittiva.

-Secondo fattore molto strano,che tale manovra avvenga in un momento, in cui l’economia brasiliana certo non brilla, anzi mostra segni di rallentamento costanti.

Penso che la decisione non sia solo imputabile a un problema di inflazione,ma ci sia una strategia politica economica precisa da parte del Brasile.Devo ammettere che al momento non la capisco,perchè con i dati attuali, dal punto di vista economico sembrerebbe una scelta errata,ma siccome il ministro delle finanze brasiliano non lo considero uno sprovveduto….vedremo se continueranno in questa direzione,quindi se questo è solo il primo di una serie di rialzi.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.