Borse mondiali, perchè rischiano il crash?

Scritto il 29 Luglio, 2016 - 8:09 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2137 letture
Tag

Borse mondiali, perché rischiano il crash? Oggi analizziamo due grafici che evidenziano in maniera evidente la situazione drammatica a cui ci troviamo di fronte.

Bank of Japan

Bank of Japan

Il focus che ognuno di noi oggi dovrebbe fare è legato al rapporto tra banche centrali e reazioni del mercato.Oggi questo rapporto ha dato ancor più la conferma, che qualcosa d’importante si è incrinato, con forme sempre più violente.

JPY

JPY

Stanotte la Bank of Japan ha deciso di aumentare in maniera esagerata l’ importo del suo easing, che ricordo essere già il più ampio al mondo. Ora abbiamo il grosso problema, ossia la reazione dello Yen che in questi ultimi mesi ha continuato a rafforzarsi non ha svalutarsi. Segno che il mercato non crede più nelle politiche di timolo delle banche centrali.Aggiungo inoltre che dal punto di vista pratico i sta verificando un delevereging enorme da parte degli speculatori, che stanno riducendo le loro posizioni di carry trade. Attenzione perché l ‘andamento di questo grafico ci racconta in maniera inesorabile che la riduzione delle leva finanziaria che poi si riverserà sui mercati, è maggiore alla più grande misura di stimolo di easing della storia. Io ritengo che al di la di qualche singolo dato, questo debba essere il punto chiave su cui fare il focus. Intanto Sp500 sui massimi storici continua in una lunga fase laterale….qualcosa di grande a mio avviso sta per accadere e il movimento sarà violento perché le leve in gioco sono enormi.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.