Bolla finanziaria, quando esploderà? (Parte seconda)

Scritto il 23 Maggio, 2013 - 9:10 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1108 letture
Tag

Bolla finanzia quando esploderà? Oggi ritorniamo su un recente post relativo alla Bolla finanziaria,perchè direi che è ritornato di grande attualità.

Vi consiglio se avete voglia di leggervi il precedente post:

https://www.fabiotroglia.com/bolla-finanziaria-quando-esplodera-700

Nikkei -7.32%

Nikkei -7.32%

 

Stanotte sono usciti i dati della Cina:

L’attività manifatturiera cinese si è contratta a maggio per la prima volta in sette mesi, registrando una caduta degli ordini: una conferma dei dubbi esistenti sullo spessore della ripresa nella seconda economia mondiale. L’indice Pmi di maggio, a cura di Hsbc, è sceso a 49,6, portandosi per la prima volta da ottobre sotto la soglia dei 50 punti, che divide l’espansione dalla contrazione. Il Pmi finale di aprile si attestava a 50,4.

Il Giappone per festeggiare ha perso un bel 7.32% in una sola seduta,capite bene allora quando mi raccomandavo di fare attenzione ad investire sull’azionario,perchè in queste fasi di euforia esagerata e non giustificate,basta poi una semplice notizia per far scoppiare la bolla finanziaria.

Il dato della Cina cosa indica? Che anche la Cina avendo un Pmi sotto 50 non è più in una fase espansiva,ma di contrazione,ossia è entrata in recessione.Come vi dico da tempo in questa fase ciclica dei mercati, nella mia piccola esperienza, i problemi grossi arrivano sempre da Oriente,  cosi sembra essere anche questa volta.Il dato sulla Cina rispecchia la realtà,infatti possiamo tranquillamente dire che la Cina sia l’industria che produce per il mondo e quindi una sua contrazione indica che il mondo consuma di meno e che non è possibile crescere sempre,ma sono necessarie delle pause, neanche la Finanza può fermare questo fisiologico processo.Ricordo che lo stato cinese ha fatto di tutto per posticipare questo dato in avanti nel tempo,facendo indebitare i comuni e comperando merce invenduta ecc…

La Bolla Finanziaria è uno dei fenomeni più violenti che esistono nel sistema finanziario,  con le nuove tecnologie ogni Bolla finanziaria è più forte della precedente.

 

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.