Blockchain Dubai, di che cosa si tratta?

Scritto il 26 Maggio, 2016 - 14:36 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2599 letture
Tag

Blockchain Dubai, di che cosa si tratta? Il mondo tecnologico è in fermento per molte innovazioni davvero molto importanti, vediamone una nello specifico.

network-trust
Blockchain significa alla lettera catena di blocchi, ossia una nuova tipologia di database che si sviluppa seguendo il concetto di database distribuito, una delle applicazioni che utilizza questa strategia è il Bitcoin, ossia la famosa cripto valuta. Mentre inizialmente tutta l’attenzione era incentrata sulla cripto valuta e sul mondo a esse collegata, oggi ci si rende conto che il vero business la cosa interessante è la tecnologia che sta dietro all’applicazione finale, ossia il Blockchain, perché essa ha come base del suo ragionamento quello di registrare in tanti record tutte le info che in un futuro potranno essere usate anche per applicazioni diverse.

In estrema sintesi il punto di forza di questa tecnologia è quella, di scomporre un processo nelle sue componenti fondamentali che poi in un futuro, possono essere utilizzate anche per operazioni di tipo diverso.

Questo in futuro porterà tanti cambiamenti, tanta sburocratizzazione e più sicurezza in campi,assicurativo, finanziario, legale e molti altre applicazioni ancora si troveranno un esempio:

Ci sarà la nascita di un vero mercato del rischio peer to peer e non mediato come è stato raffigurato giorni fa da coindesk. Nel futuro previsto da Olivier Rikken tre ruoli sono possibili:

quello dell’utente che richiede un modello assicurativo personalizzato (insieme ad altri peers),
quello dell’investitore che vuole monetizzare il capitale
quello dell’assicuratore del futuro che si occupa più che altro di far incontrare questi due fabbisogni, una vera e propria piattaforma

“Agendo come il fornitore del marketplace e dell’intelligenza, gli assicuratori guadagnano una serie di vantaggi: il capitale necessario per assicurare i clienti rimane agli investitori, così l’assicuratore, a sua volta, può operare con livelli minimi di capitale o nulli di capitale.” (Rikken su Coindesk)

Sto lavorando a qualche applicazione pratica… magari mi faccio una start up….

 

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.