Bce, il futuro che ci aspetta

Scritto il 9 Gennaio, 2014 - 16:57 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2776 letture
Tag

Bce, il futuro che ci aspetta.Oggi c’è stata la conferenza stampa di Draghi,dove si è parlato dell’ovvio,vediamo come l’atteggiamento della Bce influenzerà i vari assets nel futuro.

Bce

Bce

Ecco:

Le aspettative di inflazione sono dunque “ben ancorate” e la politica monetaria dell’istituto centrale continuerà a restare accomodante “finché necessario”. Il numero uno dell’Eurotower ha quindi confermato la guidance che prevede che i tassi di interesse restino “ai livelli attuali, se non più bassi, per un periodo di tempo esteso”.

Molti temono che i tassi di interesse saliranno nel futuro,la realtà invece sembra essere differente, ossia avremo tassi di interesse bassi per tanti anni se non per sempre.Siamo entrati in un gorgo tremendo,dove non c’è inflazione perché non si cresce, grazie all’aumento dei consumi,ma semplicemente abbiamo una crescita, da taglio di costi.

Questo fenomeno ha creato un altra spirale,per cui i tassi scendono dove ancora si può, e le banche, le aziende, non reinvestono,ma fanno solo piani di buy back e da questi generano utili,che fanno credere che l’economia reale vada bene perché sale in termini di Pil, sale in maniera ufficiale,ma nella realtà la situazione è tragica.

Come si potrà uscire da questa situazione onestamente non riesco a vederlo se non tramite rivolte popolari,di masse di gente che senza lavoro ha fame, è disperata perché è questo lo scenario a cui stiamo andando incontro.Penso che finché non si verificheranmno scenari drammatici,esogeni, il sistema continuerà nella sua politica di impoverimento della popolazione.

Fuori dalle banche centrali io governi cosa fanno? Tassano tutto il possibile e anche oltre e penso che anche qui, continueranno finché potranno,infischiandosene della crescita,dell’occupazione,pescano finché trovano e poi per il futuro….ci penseremo.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.