Base monetaria, perchè le borse la amano

Scritto il 24 Settembre, 2013 - 11:25 da Fabio Troglia
Pubblicato in
3036 letture
Tag

Base monetaria, perché le borse la amano.Vediamo di capire la correlazione di un aumento della base monetaria sulle piazze finanziarie,per capire cosa succederà ai mercati domani.

Base monetaria

Base monetaria

Facciamo subito una premessa fondamentale,un aumento della base monetaria, non sempre porta ad un aumento dell’inflazione,lo vediamo negli Usa.Questa anomalia si verifica quando il paese dove viene fatto l’aumento della base monetaria è molto in difficoltà nei consumi reali.Inoltre,il problema delle economie di oggi è che la base monetaria che viene immessa nel sistema, rimane nelle banche senza andare nel sistema,infatti se essa andasse nel sistema allora ci sarebbe inflazione.

La scommessa che ha fatto la Fed è stata proprio questa,immetto nel sistema una marea di liquidità, una parte so già che se la terranno le banche, un altra parte spero vada nel sistema e crei inflazione e faccia ripartire l’economia reale.I risultati a mio avvio in relazione alla base monetaria, sono stati deludenti,ma questa e una mia considerazione generale.

Veniamo al punto,oggi la Fed ha deciso che ridurrà il piano di espansione monetaria, sperando che nel sistema ci sia abbastanza benzina affinché l’economia reale possa camminare con le sue gambe.Dal punto di vista dei mercati che è quello che ci interessa, ogni volta che c’è aumento della base monetaria,aumentano i valori di borsa, lo vediamo bene nel caso di Sp500 che quindi è aumentato solo per effetto della Fed non per l’economia reale.

Il Giappone che come sapete è un paese che seguo molto, da un po d tempo sta adottando una politica simil Fed ossia ha deciso di inondare il mercato di cash finché non si creerà inflazione.Questo vuol dire che la borsa giapponese nei prossimi anni sarà a mio avviso la regina dei mercati, perché è il paese ove più di tutti ci sarà espansione monetaria.

In Europa la situazione è piatta perché la Bce non è una banca centrale a tutti gli effetti è un ibrido.

Quindi riassumendo, abbiamo gli Usa che sono in fase di riduzione della base monetaria,quindi le borse nel medio lungo dovranno scendere.

Il Giappone è all’inizio della fase di pompaggio,infatti il listino è in fase di accumulazione

Europa,situazione piatta,va dove la porta il vento…per il momento,poi dovessero fare un unione bancaria e potesse avere gli stessi poterei della Fed allora…Anche se con la Germania la vedo molto dura.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.