Bankitalia, si prepara ad un cambio di abito

Scritto il 11 Luglio, 2013 - 11:09 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1764 letture
Tag

Bankitalia, si prepara ad un cambio di abito,vediamo come la nostra vecchia banca centrale,pensa di risolvere il nodo del suo azionariato.

Bankitalia,cambio di abito

Bankitalia,cambio di abito

Bankitalia, ricordo per chi non lo sapesse,era la vecchia banca centrale italiana,per fare un esempio più conosciuto, la Fed italiana.Quindi era colei che decideva se e come svalutare la moneta alzare o abbassare i tassi.Con l’ingresso dell’ nell’Europa questa funzione viene svolta dalla Bce,quindi Bankitalia, oggi ha solo più un potere politico e di controllo sul sistema bancario,ma a livello operativo non fa praticamente nulla.

Altra precisazione, Bankitalia non è statale ,ma in mano alle banche ,quindi abbiamo un organo di controllo del sistema bancario i cui proprietari sono le banche controllate,capiamo bene quanto sia perfetto questo meccanismo.

Ora emergono due nodi a mio avviso:

-Primo nodo legato alle partecipazioni della banche, in Bankitalia, che vedono in questa riorganizzazione un adeguamento del valore delle loro quote nel bilancio,quindi una ghiottissima occasione per prendere un po di fiato.

-Secondo punto, come risolevere la questione delle partecipazioni in Bankitalia.La strada della Nazionalizzazione è  fuori luogo per divieto della Bce.Intervento della casa depositi e prestiti per la diluizione delle partecipazioni bancarie.Oppure trasformare Bankitalia in una Public Company.

Stiamo assistendo ad una riorganizzazione molto importante, fra le banche centrali dei singoli stati dell’Unione Europea per la formazione di un unione bancaria, e per dare come già detto da tempo la possibilità alla Bce di stampare denaro,in stile Fed.La partita politica è molto importante con tanti equilibri delicati in gioco e tanti interessi.

Il mio pensiero, che le banche usciranno dalla proprietà o comunque diluiranno la loro quota con enormi benefici di bilancio e forse,ma siamo nel campo dell’ipotesi, essendo un argomento nuovo,la Bce potrebbe a mio avviso diventare azionista di maggioranza di tutte le ex banche centrali europee.Cosi il controllo sarebbe massimo e il loro scopo sarebbe raggiunto.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.