Banche americane, la paura sale

Scritto il 29 Luglio, 2013 - 9:04 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2025 letture
Tag

Banche americane, la paura sale.Abbiamo fortissimi versamenti di liquidità da parte delle banche retail americane verso la Fed,vediamo questo cosa significa e cosa potrebbe far presagire.

Banche americane

Banche americane

In questo grafico, quel picco di volume,che per la cronaca rappresenta il quarto più grande incremento delle storia,di versamenti delle banche retail nelle casse della Fed,come forma di sicurezza.Mi spiego meglio,tutte le banche retail a seconda delle loro necessità, delle previsioni che hanno di utilizzo della loro liquidità, ogni giorno decidono se in overnight,ossia per la notte, versare i propri soldi nella banca centrale del paese di riferimento per avere anche se minima una piccola remunerazione per i loro soldi.

Qaundo ci fu il caso Lehman, iniziammo a vedere, come in questo caso, masicci versamenti overnight,perché le banche aveano timore che nella notte potesse sempre succedere qualche problema,non si fidavano a prestare soldi ad altre banche e preferivano parcheggiare i loro denari in un porto sicuro.Oggi ci troviamo di fronte ad una situazione analoga,altro fattore che deve far molto riflettere gli investitori,soprattutto quelli investiti al rialzo sul mercato americano,perché anche questo segnale indica la seria probabilità di forti turbolenze all’orizzonte.Ricordiamoci sempre, che se le banche americane hanno deciso in tale direzione e perché evidentemente hanno delle informazioni privilegiate di cui non siamo a conoscenza.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.