Azioni Unipol: possibili nuovi spunti rialzisti nel breve

Scritto il 23 Novembre, 2015 - 8:00 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1445 letture
Tag

Unipol presenta una configurazione grafica interessante con un potenziale rialzista che potrebbe esprimersi a breve.

unipol

Unipol dopo un buon rialzo messo a segno fino alla prima decade di aprile, quando si è spinto oltre quota 5 euro, ha avviato una fase discendente, intervallata da alcuni rimbalzi. La flessione ha raggiunto il suo punto più basso a fine settembre quando i corsi sono approdati in area 3,9 euro, a ridosso dei minimi dell’anno.

Da questo livello è partito un recupero che vede ora alle pree con la media mobile a 200 periodi transitante in area 4,56 euro circa. Sarà proprio con il superamento di questo livello che il titolo riuscirà ad esprimere ulteriore positività, offrendo interessanti spunti operativi.

Gli ultimi giudizi espressi dalle banche d’affari sono positivi su Unipol visto che Equita SIM proprio venerdì scorso ha ribadito la strategia “buy”, con un prezzo obiettivo a 5,4 euro. Un invito all’acquisto arriva anche da Banca IMI che fissa un target price ancora più elevato a 5,65 euro.

Stando a queste indicazioni Unipol ha ancora spazio al rialzo, ma operativamente sarà necessario il superamento in primis dell’ostacolo rappresentato dalla media mobile a 200 periodi di cui parlavamo prima.

Un acquisto si può valutare in area 4,6 euro, con stop loss a 4,4 euro e target a 4,8 euro prima e a 5 euro in un secondo momento, per poi ipotizzare allunghi fino alla soglia dei 5,2/5,25 euro in un arco temporale più esteso.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.