Azioni Unicredit: sì allo shopping, ma con un pizzico di cautela

Scritto il 26 Maggio, 2016 - 13:57 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1818 letture
Tag

Unicredit continua ad alternare sedute negative e positive, ma la buona tenuta del supporto lascia ben sperare.

Sede banca UnicreditUnicredit è ancora ben lontano dai massimi di dicembre e continua a mantenersi a poca distanza dai recenti minimi in area 2,8 euro, testati per tre volte rispettivamente a febbraio, ad aprile e a maggio.

Dall’area dei 2,8 euro il titolo ha avviato un recupero che ha incontrato però una battuta d’arresta quest’oggi. I corsi stanno lottando sull’area psicologica dei 3 euro, dalla cui tenuta o meno dipenderà l’evoluzione nel breve.

Unicredit con buona probabilità continuerà ad essere oggetto di una certa volatilità, non solo per via delle incertezze che attanagliano l’intero settore bancario, ma anche in attesa di novità sul nuovo AD che prenderà il posto di Ghizzoni.

Ci sono diverse banche d’affari che scommettono ancora sul titolo come Kepler Cheureux che invita ad acquistare con un prezzo obiettivo a 4,4 euro. La stessa raccomandazione buy viene espressa da Icbpi che indica un target price ben più elevato a 5,6 euro.

Nel breve su tenuta dei 3 euro si può entrare in acquisto con stop loss appena sotto i 2,8 euro, e primo target a 3,2 e obiettivo successivo a 3,5 euro. In caso di cedimento di area 2,8 euro bisognerà abbandonare ogni strategia rialzista sul titolo, valutando piuttosto un posizionamento short con stop a 3 euro e obiettivi a 2,5 e a 2,3 euro.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.