Azioni Ubi Banca: diverse possibili strategie nel breve

Scritto il 23 Febbraio, 2016 - 13:09 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1823 letture
Tag

Ubi Banca sta inviando dei segnali interessanti di un recupero che potrebbe anche trovare un seguito nel breve.

Ubi Banca anche più di altri titoli del settore bancario è stato colpito da una valanga di vendite negli ultimi mesi. Basti pensare che dall’area dei 6,5 euro su cui transitava il titolo a inizio dicembre, i corsi hanno più che dimezzato il loro valore, scendendo prima di metà febbraio poco sotto quota 3 euro.
Questo livello è stato in seguito recuperato grazie al rimbalzo ancora in atto che vede Banca esprimere una maggiore forza rispetto al mercato di riferimento.

I giudizi delle banche d’affari su Ubi Banca non sono particolarmente entusiasti con l’unica eccezione di Hsbc che consiglia di acquistare il titolo, con un prezzo obiettivo a 4,59 euro. Goldman Saschs mantiene invece una raccomandazione neutrale con un target price a 5,6 euro, e lo stesso rating viene assegnato da Banca Akros che però individua un fair value più elevato a 6,1 euro.

Le valutazioni segnalate dalle banche d’affari si rivelano senza dubbio molto allettanti, ma sono piuttosto lontane dai valori correnti, ai quali torniamo a guardare per un analisi di più breve periodo.

Con il superamento di area 3,7 euro Ubi Banca avrà spazio di crescita fino ai 4 euro, oltre i quali si guarderà ai 4,2/4,3 euro prima e ai 4,8/5 euro in un’ottica temporale un po’ più estesa.
Chi volesse acquistare potrebbe seguire due strategie differenti: intervenire su rottura dei 3,7 euro con stop a 3,5 euro e target a 4 e a 4,2 euro, oppure entrare in acquisto in caso di ritracciamento a 3,5/3,4 euro con stop a 3,2 euro e obiettivi a 3,7 e a 4/4,2 euro.

Un’operatività short si potrà valutare in caso di mancato superamento dei 4 euro, con stop a 4,2 euro e target a 3,7 e a 3,4 euro.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.