Azioni Terna: confermato un solido uptrend. Come operare?

Scritto il 18 Novembre, 2015 - 13:45 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1492 letture
Tag

Terna sembra diretto nuovamente verso i massimi storici aggiornati a inizio mese, oltre i quali entrerà in un territorio inesplorato.

La sede di TERNA S.p.A.

Terna rientra nei titoli considerati più difensivi del nostro paniere, ossia tra quelli che vengono tradizionalmente riscoperti nelle fasi più turbolente dei mercati, vista la loro minore volatilità.
Il titolo a dispetto della sua natura da inizio anno mostra una performance superiore a quella del Ftse Mib visto che vanta un progresso di circa il 30%.

Proprio agli inizi del mese in corso e precisamente il 2 novembre, nell’intraday è arrivato a segnare un nuovo massimo storico a 4,79 euro, da cui si è avuta qualche presa di profitto che non ha spinto i corsi oltre la soglia dei 4,55 euro.

Il titolo conferma un solido uptrend e dopo questa breve fase di consolidamento sembra intenzionato a muoversi nuovamente in direzione dei massimi storici in area 4,8 euro. Oltre questo livello Terna entrerà in un territorio inesplorato e questo rende poco agevole l’individuazione di ulteriori target rialzisti.

Un primo obiettivo lo possiamo individuare in area 5/5,1 euro, oltrepassata la quale si avranno proiezioni verso i 5,3 euro prima e i 5,5 euro in un secondo momento, ma si tratta di livelli che eventualmente verranno raggiunti durante il prossimo anno.

Il mancato superamento dei 4,8 euro potrebbe favorire nuovi ripiegamenti che troveranno un primo sostegno in area 4,55 e successivamente a 4,45 euro, sotto cui si guarderà ai 4,3/4,2 euro.

Operativamente si può intervenire sulla forza al superamento dei 4,75/4,8 euro con stop a 4,55 e obiettivo a 5/5,1 euro prima e a 5,3 in seguito. In alternativa si può attendere un ritracciamento in area 4,3 euro, dove acquistare con stop a 4,15 e obiettivi a 4,55 e a 4,8 euro.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.