Azioni STM: un sorprendente rialzo che inizia a far paura

Scritto il 24 Novembre, 2016 - 14:12 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1570 letture
Tag

STM non arresta la sua ascesa con una evidente sovraperformance rispetto al Ftse Mib, ma i tempi sembrano essere maturi per una pausa della salita.

STM è senza dubbio uno dei protagonisti del 2016 a Piazza Affari quantomeno a livello di performance. Il titolo ad oggi presenta un rialzo di circa il 50% da inizio anno e questo dato è ancora più apprezzabile se confrontato con la flessione di oltre il 20% accusata invece dall’indice Ftse Mib.
Dai minimi di quest’anno segnati ad aprile e a maggio a poca distanza dall’area dei 4,5 euro, il titolo ha più che raddoppiato il suo valore grazie anche ad una rapida accelerazione che dai 7 euro di metà ottobre ha spinto le quotazioni ad un soffio dai 9,5 euro attuali.
sta beneficiando senza dubbio del forte rafforzamento del dollaro visto che la società è tra le più esposte in Europa alla valutazione del cambio euro-dollaro. Gli analisti di Equita SIM hanno calcolato che ogni punto percentuale di variazione di questo cambio implica circa il 5% dell’utile operativo della società italo-francese.
Il trend di STM si conferma solidamente rialzista e non si intravede neanche lontanamente la minaccia di un’inversione dello stesso. I prezzi però hanno raggiunto un’area, quella compresa tra i 9,2 e i 9,5 euro, che intorno alla metà dello scorso anno è stata fortemente venduta, alimentando la forte discesa che ha condotto nei mesi scorsi anche fin sotto l’area dei 5 euro.
Un posizionamento al rialzo su STM è al momento tardivo, ma al tempo stesso ci asteniamo dal suggerire l’apertura di posizioni short che sarebbe in netta controtendenza rispetto all’andamento attuale del titolo.
Il consiglio a quanti hanno posizioni long aperte è di chiuderle o quantomeno ridurne l’esposizione, mentre a chi è fuori da STM suggeriamo di attendere a bordo campo in attesa di sviluppi.

Chi sono

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.