Azioni STM: è l’ora del riscatto? Ecco quando acquistare

Scritto il 18 Aprile, 2016 - 8:00 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1585 letture
Tag

STM da inizio anno mostra un bilancio negativo sostanzialmente in linea con quello del Ftse Mib. Arriva però qualche segnale incoraggiante.

Al pari di molte altre blue chips, in questi primi mesi dell’anno ha perso terreno, con una flessione di poco superiore al 16% rispetto ai valori di fine 2015. Dai massimi in area 7 euro di inizio dicembre scorso, il titolo ha avviato una discesa che lo ha portato a testare l’area dei 4,5 euro a metà febbraio, con successivo recupero arrestatosi poco prima dei 5,5 euro.

La tenuta di questo livello ha alimentato nuove vendite che hanno spinto le quotazioni ad un secondo test dei 4,5 euro nella prima decade di aprile.
Si è disegnato così un doppio minimo che al momento sta favorendo un recupero con un ritorno di STM al di sopra dei 5 euro. Un’ulteriore conferma positiva arriverà con la rottura dei 5,5 euro, ma il segnale più convincente scatterà con la violazione dei 5,5 euro.

Oltre questo livello il titolo proseguirà lungo la via dei guadagni con la possibilità di assistere ad un ritorno in area 7 euro, ossia sui massimi di inizio dicembre, in un’ottica di medio periodo.

Operativamente si può intervenire al rialzo al superamento dei 5,2 euro, con stop a 5/4,95 euro e primo target a 5,5 euro. Oltre questa soglia si avrà un obiettivo a 6 euro e a 6,5 euro, con successivo approdo in area 6,9/7 euro.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.