Azioni Saipem: “long” con il progetto Zohr

Scritto il 18 Luglio, 2016 - 9:00 da Manuele Ciabatti

Le azioni Saipem vanno su posizioni “long” dopo che in queste ultime settimane la compagnia è riuscita ad  ottenere finanziamenti da istituti di credito e la firma di contratti importanti per lo sviluppo del progetto “Zohr”.

Infatti, è riuscita ad ottenere un finanziamento di 554 milioni di Euro suddivisa in più tranche:

  1. la prima tranche servirà a ripianare parzialmente la linea di credito Bridge-to-Bond stipulata nel dicembre 2015;
  2. la seconda per finanziare apparecchiature e servizi da esportatori norvegesi.

Questa operazione, garantita dall’agenzia norvegese per l’assicurazione dei crediti all’esportazione Garantiinstituttet for Eksportkreditt, approvata e finanziata da Citibank N. A., London Branch e Eksportkreditt Norge AS, mette in risalto il forte vincolo tra Saipem e la rete di fornitori norvegesi di prodotti di alta tecnologia.

Inoltre, questa concessione di credito evidenzia la capacità della controllata di Eni di saper diversificare nella ricerca di fonti di finanziamento.

Oltre a questo aspetto, va rilevato che è riuscita ad ottenere contratti da Petrobel per un importo corrispondente a 1,5 miliardi di Euro per lo sviluppo del progetto “Zohr”.

Zohr è una zona ubicata a largo delle coste egiziane, dove è stato localizzato un giacimento di gas “supergiant”, scoperto da nell’agosto 2015.

Petrobel, una joint-venture tra Eni e la Egyptian General Petroleum Corporation (Egpc), responsabile dello sviluppo del progetto “Zohr”per conto di PetroShorouk, joint venture tra Egyptian Natural Gas Holding Company (EGAS) ed Eni, ha assegnato a un contratto di ingegneria, approvvigionamento, costruzione e installazione per la prima fase di questo progetto.

Verrà installata una condotta del diametro di 26 pollici per l’esportazione del gas con condotte di servizio da 14 e 8 pollici.

Per di più, sono previsti lavori in acque profonde fino a 1700 metri per lo sviluppo di sei pozzi e l’installazione di cavi grazie all’impiego di navi posa-tubi di ultima generazione, il “Castorone”.

Si prevede l’inizio di questi lavori a luglio 2016 e la conclusione alla fine del 2017.

Alla luce di quanto sopra esposto, da un punto di vista grafico su time frame giornaliero risulta che:

Saipem(Giornaliero)20160717102411

Saipem: grafico su time frame giornaliero

  1. il titolo si muove all’interno di un canale laterale in valori compresi tra 0,4360€ e 0,41€;
  2. la media mobile esponenziale a 5 periodi rappresenta un forte supporto dinamico;
  3. l’oscillatore RSI lavora al di sopra della mobile mobile a 9 periodi e si colloca a 60,64 punti con i compratori ancora forti sul mercato.

Lo studio grafico su time frame orario risalta che:

Saipem(Oraria)20160717102615

Saipem: grafico su time frame orario

  1. la trendline rialzista ha arrestato la sua corsa;
  2. si conferma il canale laterale nei valori individuati nel paragrafo precedente;
  3. l’oscillatore RSI si muove in maniera corrispondente alla media mobile a 9 periodi, ma comunque al di sopra dei 50 punti in un’area positiva.

Da questo studio emerge chiaramente che il trend positivo ha subito una battuta di arresto dopo un forte movimento al rialzo, toccando la resistenza, senza violarla.

Tuttavia, sarà interessante monitorizzare il movimento dl titolo, perché in questo caso l'”up” non è  il frutto dell’andamento del prezzo del Petrolio, ma è il risultato della scelta di Mediobanca di inserirlo  nel portafoglio long.

Buon Trading.

Chi sono
Manuele Ciabatti

Sono avvocato iscritto nell'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid e vivo stabilmente da 4 anni nella capitale spagnola. Sono consulente immobiliare presso REMAX HORIZON a Las Rozas de Madrid. Oltre alla mia formazione di natura giuridica, ho sempre avuto la passione per la finanza. Per questo motivo dopo uno studio di carattere generale, ho seguito sempre da vicino le dinamiche relative al petrolio ed alle sue implicazioni con il mercato Forex, con gli Indici ed i titoli azionari delle compagnie petrolifere. Attualmente collaboro in qualità di analista finanziario con le riviste online di Investing.com e di Fabio Troglia. Durante la mia fase di formazione ho esplorato e mi sono avvicinato sempre di più alle nuove forme di trading online e sopratutto al mondo delle opzioni binarie. Ho appreso a commerciare con le opzioni binarie, riducendo i margini di rischio al minimo ed aumentando esponenzialmente i successi attraverso due step fondamentali: 1. lo sviluppo di strategie di investimento collaudate nel tempo; 2. il corretto approccio psicologico.