Azioni Recordati: le flessioni sono un’opportunità per nuovi acquisti

Scritto il 21 Ottobre, 2016 - 14:12 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1444 letture
Tag

Recordati mostra un solido trend di crescita, anche se il raggiungimento di nuovi massimi storici ad un passo dai 30 euro ha frenato per ora la corsa del titolo.

Recordati è un altro dei titoli che hanno fatto il loro ingresso nel paniere del Ftse Mib di recente, visto che il titolo ha scalzato lo scorso 20 agosto Anima Holding, prendendo il suo posto tra le blue chips.
La pesante fase ribassista che ha colpito Piazza Affari a inizio anno è stata accusata anche da che dai 24 euro di inizio gennaio è sceso ad un passo dall’area dei 19 euro. Da questo livello si è sviluppata una dinamica rialzista che ha portato il titolo ad aggiornare i suoi massimi storici ad un soffio da quota 30 euro a inizio agosto.
Questo movimento al rialzo è stato seguito da un ritracciamento fin verso i 26 euro con successivo rimbalzo in direzione dei 29 euro sulla scia dei rumors relativi ad un possibile interesse dei cinesi per il gruppo. Smorzata la speculazione le vendite hanno preso nuovamente il sopravvento e ora il titolo si mantiene poco al di sotto di area 27 euro.
Operativamente suggeriamo di intervenire in acquisto su tenuta dei 26,5/26,3 euro, con stop a 25,5 euro e obiettivi a 28 euro prima e a 29,5 euro in seguito.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.