Azioni Mediobanca: un titolo da scegliere in un settore claudicante?

Scritto il 14 Marzo, 2016 - 8:00 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1281 letture
Tag

Mediobanca beneficia della ritrovata positività del comparto bancario. Si può tornare ad acquistare il titolo con tranquillità?

palazzi e luoghi di MilanoMediobanca, al pari degli altri bancari, è stato travolto dalle vendite che hanno colpito l’indice da inizio dicembre a metà febbraio. Il titolo è sceso così dalla soglia dei 9 euro, fin poco sotto area 5,5 euro, salvo poi avviare un recupero che lo ha riportato per il momento al di sopra dei 7 euro.

Gli ultimi giudizi espressi dalle banche d’affari su sono tutti positivi, visto che Citigroup segnala il titolo tra i suoi preferiti con una raccomandazione buy e un target price a 9 euro, mentre Banca Akros consiglia di accumularlo in portafoglio con un prezzo obiettivo a 7,7 euro.

A caldeggiare l’acquisto di Mediobanca sono anche Equita SIM e Kepler Cheuvreux che fissano un fair value a 9 euro nel primo caso e a 8,9 euro nel secondo.

Dal punto di vista tecnico la riconquista di area 6,5/7 euro da parte di Mediobanca è senza dubbio positiva, ma serve un ulteriore sforzo per poter assistere ad uno sviluppo rialzista più convincente nel breve. Un segnale in questa direzione arriverà con la rottura dei 7,5 euro, preludio ad un ritorno in area 9 euro, nel medio periodo.

Operativamente è consigliabile quindi aprire nuove posizioni long con la rottura dei 7,5 euro, fissando uno stop loss sotto 7 euro, con target a 8/8,2 euro in primis e a 9 euro in seguito. Con il superamento di quest’ultimo livello si potrà alzare lo stop loss a 8 euro, con obiettivo area 9,5/10 euro, da raggiungere in un arco temporale più esteso.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.