Azioni Mediobanca: segnale di acquisto prossimo a scattare

Scritto il 14 Settembre, 2016 - 14:06 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
986 letture
Tag

Mediobanca porta avanti il recupero dai minimi di giugno, da cui ha già fatto tanta strada. C’è ancora margine di risalita nel breve?

Mediobanca al pari di molti altri bancari sta vivendo un 2016 piuttosto difficile, basti pensare che da inizio anno il titolo presenta un bilancio negativo nell’ordine del 24%, malgrado il recupero messo a segno dai minimi di fine giugno.
Dopo la forte discesa accusata a gennaio, il titolo ha provato a risalire la china a partire dagli inizi del mese successivo, dopo aver avvicinato l’area dei 5,5 euro. Lo spunto rialzista ha spinto le quotazioni fin poco oltre i 7 euro, prima di una pesante flessione che ha visto scivolare ad un passo dai 4,5 euro dopo l’esito del voto sulla Brexit.
Da inizio luglio il titolo ha imbastito un recupero che lo ha portato al test dei 7 euro nei giorni scorsi, livello che ha frenato per il momento le velleità rialziste.
L’impostazione si conferma costruttiva anche se Mediobanca sta provando ora a mettere nuovamente sotto pressione la media mobile a 200 periodi che transita in area 6,75 euro.
Su rottura confermata di questo livello si potranno aprire posizioni long con stop a 6,5/6,45 euro e primo target a 7 euro e obiettivo successivo a 7,5 e a 7,9/8 euro.

Chi sono

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.