Azioni Intesa Sanpaolo: un acquisto da valutare

Scritto il 24 Maggio, 2016 - 14:17 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
2621 letture
Tag

Intesa Sanpaolo reagisce da un supporto che ha già mostrato la sua validità in due occasione in un recente passato. Un valido motivo per comprare?

Intesa Sanpaolo al pari degli altri bancari risente e non poco delle incertezze e della negatività di fondo che ormai da mesi stanno accompagnando l’intero settore di riferimento.

Dopo i minimi di metà febbraio in area 2,15 euro, il titolo è riuscito a dare vita ad una reazione che ha spinto i corsi in direzione dei 2,8 euro, per poi assistere ad un nuovo test di area 2,15 euro il 7 aprile scorso. Da quel livello è riuscito a risalire la china, ma il recupero è stato meno vivace rispetto al precedente, seguito da un ritorno delle vendite.

Proprio nella seduta odierna i corsi hanno avvicinato per la terza voglia la soglia dei 2,15 euro, dando vita subito ad un recupero che lascia ben sperare.

Il segnale di acquisto è già scattato su tenuta del livello appena segnalato, ma chi non fosse riuscito a coglierlo potrà intervenire al rialzo su un eventuale ritracciamento in area 2,2 euro. In tal caso lo stop loss andrà fissato appena sotto i 2,15 euro, con target a 2,35/2,4 euro prima e a 2,5 euro in un secondo momento.

In alternativa si potranno aprire posizioni long sulla forza al superamento dei 2,3 euro, con stop appena sotto i 2,15 euro e obiettivo a 2,45/2,5 euro in un primo momento e a 2,55/2,6 euro in seguito.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.