Azioni Fca: tenersi pronti a premere il tasto buy

Scritto il 16 Marzo, 2016 - 14:41 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
4928 letture
Tag

Fca ha recuperato quasi metà della discesa accusata da inizio dicembre a metà febbraio e si appresta a lanciare ulteriori segnali positivi.

Fca dai massimi di inizio dicembre segnati poco sopra i 9 euro, ha accusato una rapida flessione che lo ha spinto ad un passo dalla soglia dei 5 euro al termine della prima metà di febbraio. Da questi minimi si è sviluppata una poderosa reazione che vede i corsi nuovamente alle prese con la soglia dei 7 euro, già testata e parzialmente superata nelle prime sedute di marzo.

Il titolo gode del giudizio positivo di diverse banche d’affari a partire da Equita SIM che consiglia di acquistare con un prezzo obiettivo a 11,8 euro, mentre Banca Akros suggerisce di aggiungere Fca in portafoglio con un target price a 10 euro.

Buone notizie per il gruppo continuano ad arrivare dalle immatricolazioni visto il buon andamento delle vendite registrato a febbraio non solo in , ma anche in Europa, con una sovraperformance rispetto al mercato in entrambe le aree geografiche.

Tecnicamente bisognerà attendere la rottura decisa di area 7 euro per aprire nuove posizioni long con stop sotto 6,5 euro e primo obiettivo a 7,5 euro e target successivo a 8 euro.

Al superamento di quest’ultimo livello si potrà alzare lo stop a 7/7,1 euro, con take profit successivi a 8,5 e a 9 euro, da raggiungere ovviamente in un arco temporale un po’ più esteso.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.