Azioni ENI: un long appetibile con il sostegno del greggio

Scritto il 2 Maggio, 2016 - 8:00 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1350 letture
Tag

ENI sta vivendo una bella fase di ripresa che lascia spazio per ulteriori apprezzamenti nel breve. Come sfruttare le occasioni offerte dal titolo.

ENI si sta spingendo su valori più alti di quelli segnati all’inizio dell’anno, recuperando le perdite accusate fino alla prima metà di febbraio che avevano portato le quotazioni a scivolare anche poco al di sotto di area 11 euro.

Complice il rimbalzo del Ftse Mib dai minimi, ma soprattutto il forte rimbalzo del petrolio, che ha guadagnato più del 50% dai minimi dell’anno, il titolo in circa due mesi e mezzo si è apprezzato di oltre 3 euro.

Dopo la diffusione dei risultati del primo trimestre, diverse banche d’affari hanno confermato una view positiva su , a partire da Equita SIM che consiglia di acquistare con un prezzo obiettivo a 15 euro e la stessa raccomandazione buy viene espressa da UBS con n target price a 15,5 euro, mentre Goldman Sachs fissa un fair value leggermente più alto a 15,7 euro, rinnovando l’invito allo shopping.

Un segnale positivo è stato inviato da ENI con il superamento di area 14 euro, che ha permesso di riconquistare la media mobile a 200 periodi. Con la tenuta del livello appena segnalato si potrà assistere ad una prosecuzione degli acquisti con obiettivo l’area dei 15/15,5 euro.

Operativamente si può intervenire sui prezzi attuali con stop a 13,9 euro e primo obiettivo a 14,5 euro, con target successivi a 15 e a 15,5 euro.

Chi sono

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.