Azioni ENI: livelli interessanti per accumulare posizioni

Scritto il 3 Febbraio, 2016 - 14:30 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
2716 letture
Tag

ENI sta scivolando su aree di prezzo che non si vedevano ormai da più di quattro anni, offrendo degli interessanti spunti nel breve.

ENI mantiene un’intonazione decisamente ribassista, pagando pegno non solo alla negatività del mercato, ma anche al crollo dei prezzi del petrolio che viaggiano ora intorno ai 30 dollari al barile.
Il titolo si è riportato su valori che non si vedevano più dal terzo trimestre del 2011, pur avendo già avviato un parziale recupero dai minimi in area 12 euro segnati nel mese di gennaio.

Nei giorni scorsi sono arrivate cattive notizie per da Standard & Poor’s che ha posto il rating della società sotto osservazione con implicazioni negative.

Le banche d’affari nel complesso mantengono un atteggiamento cauto sul titolo, come nel aso di Deutsche Bank che suggerisce di limitarsi a mantenerlo in portafoglio, con un prezzo obiettivo tagliato da 16 a 15 euro. Lo stesso rating hold viene confermato da Equita SIM che fissa un target price più basso di quello della banca tedesca a 14,5 euro.

Per assistere ad una ripresa decisa di ENI bisognerà attendere in primis segnali convincenti di risveglio da parte del petrolio, evento che al momento appare poco probabile. Sarà importante anche un sostegno da parte del mercato che dovrà interrompere la fase di negatività in atto o quantomeno avviare un consolidamento.

Dal punto di vista tecnico ENI ha raggiunto livelli interessanti che possono essere sfruttati per aprire posizioni long anche in ottica di lungo periodo.
Al superamento dei 12,5 euro si può acquistare con stop in caso di violazione dei 12 euro e primo obiettivo a 13 euro, con target successivi a 13,5 e a 14 euro.

In alternativa si può attendere un eventuale nuovo test di area 12 euro, con stop a 11,7 euro e target a 12,5 e 13 euro e in seguito a 13,5 e a 14 euro.

Chi sono

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.