Azioni Enel: segnale buy in formazione. Pronti ad intervenire

Scritto il 20 Aprile, 2016 - 14:18 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
3849 letture
Tag

Enel si appresta ad inviare un bel segnale d’acquisto che, se confermato, aprirà spazi di crescita interessanti nel breve.

Enel riesce a riportarsi sui valori di inizio anno dopo le turbolenze che hanno interessato Piazza Affari soprattutto fino a metà febbraio. Il titolo grazie alla sua natura difensiva è riuscito a tenere testa alle vendite meglio dell’indice di riferimento.

I corsi dai massimi di inizio dicembre poco sopra i 4,1 euro, sono scesi a testare l’area dei 3,4 euro a metà febbraio, per poi recuperare terreno in direzione dei 4 euro. La tenuta di questo livello ha favorito un ripiegamento fin poco sotto i 3,7 euro, ma il titolo sta risalendo la china e sembra intenzionato a mettere nuovamente sotto pressione l’area dei 3,95/4 euro.

Proprio su questi livelli passa la media mobile a 200 periodi e un superamento di tale soglia invierebbe un segnale molto positivo per .
Il titolo gode inoltre del sostegno positivo delle banche d’affari che guardano con favore al progetto della fibra, tanto che Equita SIM consiglia di acquistare Enel con un prezzo obiettivo a 4,6 euro, e la stessa raccomandazione viene espressa da Icbpi e da Hsbc, con un target price fissato rispettivamente a 5,07 e a 4,7 euro.

Operativamente è consigliabile un intervento al rialzo su rottura dei 4 euro, con stop a 3,8 euro e target a 4,15/4,2 euro in prima battuta e a 4,45/4,5 in un secondo momento.

In alternativa si potrà acquistare in caso di nuovi ritracciamento in area 3,7 euro, con stop a 3,5 euro e obiettivo a 3,95/4 euro e a 4,14/4,2 euro.

Chi sono

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.