Azioni Banca Mediolanum: un titolo da mettere in watchlist

Scritto il 11 Febbraio, 2016 - 14:24 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
2671 letture
Tag

Banca Mediolanum sta recuperando nelle ultime ore forza relativa rispetto al mercato e ciò potrebbe favorire dei trader anche veloci sul titolo.

Banca sta sperimentando una fase ribassista molto violenta che ha visto i corsi passare da inizio dicembre da poco sotto gli 8 euro fino ad un passo dai 5 euro, soglia avvicinata nell’intraday nella seduta di martedì scorso.

Il titolo è penalizzato dalla negatività che sta interessando il mercato e in particolare il settore finanziario. Banca Mediolanum vanta dei buoni fondamentali basti pensare al nuovo record raggiunto dalla raccolta netta di gennaio che ha toccato i 502 milioni di euro malgrado le turbolenze del mercato.

Il gruppo inoltre ha dei coefficienti patrimoniali che si collocano ben al di sopra dei limiti di capitalizzazione previsti dalla Banca d’.
E’ vero che in una fase come quella che stiamo vivendo il mercato non guarda quasi per nulla ai fondamentali, ma non non possiamo non notare che nelle ultime ore Banca Mediolanum sta mostrando un primo allentamento della pressione ribassista.

Nella seduta di ieri il titolo ha performato decisamente meglio del mercato mettendo a segno un rally quasi doppio rispetto a quello del Ftse Mib, mentre oggi contiene le perdite, pari a meno di un terzo del ribasso registrato dall’indice di riferimento.

Non è facile consigliare acquisti in questa fase di mercato, ma suggeriamo per Banca Mediolanum di monitorare la soglia dei 5,5 euro. Una tenuta di questo livello potrebbe essere sfruttata per dei trade veloci con stop a 5,3 euro e primo target a 6 euro, con obiettivi successivi a 6,3 e a 6,5 euro.

Valuteremo un’operatività short solo in caso di abbandono confermato di area 5 euro, per un ingresso al ribasso con stop a 5,3 euro e obiettivi a 4,5 e a 4 euro.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.