Azioni Atlantia: la buona forza del titolo non è da sottovalutare

Scritto il 26 Gennaio, 2016 - 13:29 da Ivan Di Staso
Pubblicato in
1859 letture
Tag

Atlantia si sta comportando meglio del mercato di riferimento e pare ben impostato per tornare ad esprimere positività nel breve.

EPSON DSC picture

Atlantia in questo primo mese dell’anno ha risentito inevitabilmente della pessima performance del mercato, ma sta già provando a risalire la china in maniera più convinta dell’indice di riferimento.

Dopo aver abbandonato l’area dei 25 euro a inizio mese, il titolo è sceso a violare parzialmente la soglia dei 22 euro, avviando un recupero in direzione dei 24 euro.

Atlantia riesce a trovare sostegno nelle buone indicazioni arrivate dal fronte macro, con particolare riferimento alla fiducia dei consumatori in , e ciò induce a sperare in una positiva evoluzione del traffico autostradale nel nostro Paese.

A supportare il titolo sono anche i giudizi positivi espressi da alcune banche d’affari come Kepler Cheuvreux che consiglia di acquistare con un prezzo obiettivo a 28 euro, mentre nei giorni scorsi Deutsche Bank ha migliorato la raccomandazione da hold a buy, con un target price alzato da 25,1 a 26 euro. Più cauta la view di Equita SIM che pur consigliando semplicemente di mantenere Atlantia in portafoglio, individua un fair value molto interessante a 27 euro.

Strategicamente per impostare una posizione al rialzo sul titolo si possono seguire due strade: intervenire in caso di ritracciamento in area 23,5 euro o su rottura dei 24 euro, con stop a 23,2 euro e primo obiettivo a 24,8/25 euro e target successivo a 25,5 euro, sui massimi dello scorso anno.

Solo discese al di sotto dei 23 euro andranno a negare lo scenario rialzista con il rischio di flessioni verso i 22 euro prima e i 21,5/21,4 euro in seconda battuta.

Chi sono
Avatar

Appassionato ed esperto dei mercati finanziari, da circa 15 anni si dedica allo studio e all'analisi di Piazza Affari, con un approccio basato sull'analisi tecnica e fondamentale.