AUD USD: la sequenza ribassista non è ancora conclusa

Scritto il 7 Agosto, 2015 - 7:40 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
1676 letture
Tag

AUD USD: la sequenza ribassista non è ancora conclusa. Con la rottura del supporto in area 0,75 abbiamo avuto la conferma della ripresa del trend.

aud usd

aud usd

Il dollaro australiano, nota valuta correlata ai prezzi delle materie prime e delle commodities, non da segni di inversione rialzista (almeno per il momento). Il trend di fondo rimane ribassista e nello specifico, potremmo vedere nelle prossime settimane, un test verso l’area psicologica di 0,70 centesimi per dollaro americano ( area di supporto nel 2008). Analizziamo la situazione tecnica per trovare degli spunti operativi interessanti:

Con la rottura del supporto a 0,75 è venuta meno l’ipotesi di una correzione parziale del trend ribassista del 2014: ciò significa che da area 0,815 è partito un primo impulso, c’è stata poi una piccola correzione a cui è seguito un nuovo ciclo che ha trovato un supporto momentaneo in area 0,72: Il movimento di recupero che si sta sviluppando negli ultimi giorni va quindi considerato come un’altra correzione del trend e ben presto potremo osservare un nuovo sell -off verso area 0,7.

Solo una risalita al di sopra della resistenza posta a 0,76 potrà invertire il trend e dare dei primi segni di inversione.

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/