Aud-Nzd, ripresa short dopo la correzione

Scritto il 16 Dicembre, 2013 - 18:41 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1468 letture

Aud-Nzd, il trend ribassista è ripreso con forza ma attualmente in fase di rallentamento. Valutiamo un controtrend o attendiamo nuovi segnali short.

Aud-Usd: il prezzo del cross oceanico, dopo la rottura della lateralità di medio periodo compresa tra i livelli 1,16 e 1,12, ha avuto un forte movimento ribassista intervallato da figure di continuazione che in analisi tecnica vengono definite “flag”. Anche in questo momento Aud-Nzd si trova in una fase di accumulazione e di correzione tecnica che potrebbe disegnare un pattern similare, riportando la quotazione in zona 1,0920. Su tale livello di resistenza sarebbe ideale incontrare uno dei miei segnali di trading short per aprire una posizione in vendita, nella direzione del trend di fondo, con target di arrivo sulla successiva zona di supporto 1,06.
audnzd16

Finestra macroeconomica

Questa settimana sarà particolarmente importante perché potremmo avere la possibilità di sapere qualcosa di definitivo in merito all’azione di politica monetaria della Federal Reserve (con il meeting di dopodomani). Oggi intanto abbiamo ricevuto molti dati sulla produzione manifatturiera in diversi paesi: Giappone (in crescita, sopra le previsioni); Cina (inatteso calo); Germania e zona euro (in aumento sopra le attese); Stati Uniti (meglio del previsto, così come la produzione industriale).
Nel pomeriggio abbiamo anche avuto il discorso del governatore della BCE Mario Draghi al Parlamento Europeo con la conferma di una crescita modesta della zona euro nell’ultimo trimestre 2013, un livello di disoccupazione ancora elevato ed una linea di politica monetaria ancora accomodante, così come già chiaramente spiegato nell’ultimo meeting della banca centrale e nel report mensile della scorsa settimana.
Il mercato azionario evidenzia una seduta di gran forza per i listini europei (soprattutto Milano e Francoforte), di debolezza per le borse asiatiche e di ripresa per quelle americane.
Il mercato valutario al momento ci mostra una giornata di vendite sul dollaro, di ripresa per australiano, canadese e metalli preziosi.
Domani avremo il Minute della banca centrale australiana e quindi conosceremo i verbali relativi all’ultima decisione tassi della RBA; i dati sull’inflazione nel Regno Unito, zona euro e Stati Uniti; l’indice Zew tedesco.
www.mauriforex.com

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.