Aud-Chf, un break-out rialzista rafforzerebbe il trend.

Scritto il 15 Aprile, 2014 - 18:36 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1615 letture

Segnali Forex di Price Action
Aud-Chf, il trend di breve è rialzista ed il prezzo sta accumulando all’interno di una lateralità la cui violazione potrebbe spingere il cross verso le resistenze.

Aud-Chf, alla violazione della lateralità di medio periodo in zona 1,8150 è seguita la flag di continuazione di due settimane fa, la quale ha confermato il momentum rialzista di questo cross. Attualmente siamo in una fase di accumulazione di brevissimo termine con il prezzo che disegna oggi la settima candela inside rispetto all’outside blu del 4 aprile (benché ci sia stata una leggera falsa rottura che comunque non invalida il pattern). In caso di un break-out bullish della zona 0,8330 potremmo vedere ripartenze della tendenza ascendente con target sulla resistenza in area 0,85. Nell’ambito di questo scenario rialzista attendiamo quindi questo movimento di rottura oppure un nuovo segnale di price action long sul supporto intermedio 0,8210.
audchf15

Calendario Forex
Nella notte abbiamo ricevuto dall’Australia la pubblicazione dei verbali relativi all’ultimo meeting di politica monetaria con la Reserve Bank of Australia che ha evidenziato come i membri del Board abbiano deciso di mantenere i tassi invariati e di volerli lasciare su questi livello per un certo periodo di tempo, al fine di garantire la continuazione della crescita economica. Ricordiamo oggi anche gli importanti dati sull’inflazione nel Regno Unito (in calo come da attese) e negli Stati Uniti (sopra le previsioni); l’indice ZEW tedesco (in netto rialzo) ed il discorso di Janet Yellen alla Financial Markets Conference.
La chiusura dei mercati asiatici è stata contrastata (negativa per Tokyo e positiva per Hong Kong) mentre leggermente negativa è stata l’apertura delle quotazioni in Europa che, dopo un breve recupero, chiudono decisamente in negativo. Sotto la parità, al momento, anche il Dow Jones e lo S&P.
Domani ci attenderà una giornata molto intensa con il meeting di politica monetaria in Canada (nessuna modifica attesa); l’inflazione in Nuova Zelanda e zona euro; il PIL, la produzione industriale e le vendite al dettaglio in Cina; la produzione industriale in Giappone; i dati sul mercato del lavoro nel Regno Unito; la produzione industriale e manifatturiera negli USA; la pubblicazione del Beige Book da parte della Federal Reserve.
www.mauriforex.com
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.