Assicurazioni Generali, quando investire sul titolo?

Scritto il 31 Ottobre, 2016 - 7:20 da Fabio Troglia

Assicurazioni Generali, quando investire sul titolo? Il titolo assicurativo, insieme alla sua categoria, attraversano una fase delicata, ma con una luce al fondo del tunnel.

marco-sesana-semplicemente-generali-italia-imc-e1473957452414

Le azioni Assicurazioni , rappresentano uno dei gruppi assicurarvi più importanti d’, però prima d’investirci del danaro è bene capire un po meglio la loro struttura di business e capire i loro punti di forza e debolezza, solo in questo modo è possibile fare un investimento azionario consapevole, ma che soprattutto sia in grado nel medio termine di portarci dei profitti. Quindi questa analisi non è rivolta a chi vuole fare un trading mordi e fuggi, ma chi ha piacere di fare un investimento su titoli che hanno potenzialità che per qualche ragione al momento non sono espresse.Quindi sono disponibili a tenere il titolo per il lungo termine quindi anche per degli anni, perché su una arco di valutazione di lungo sono convinti che il titolo possa dare delle performance interessanti a mio avvio a doppia cifra.

Ma partiamo per gradi:

Per chi vuole investire nel titolo deve sapere che a livello societario è da poco cambiato il Ceo, queste un po di info relative:

Fonte: il sole 24 ore

Marco Sesana, Chief insurance & operating officer di Generali Italia, è stato nominato nuovo Amministratore delegato e Direttore generale in sostituzione dell’interim di Philippe Donnet che mantiene per ora la carica di country manager nel nostro Paese.

Arrivato in Generali Italia dal 2013, agli inizi del progetto di riorganizzazione aziendale, Sesana ha seguito tutto il complesso processo di roll-out dei sistemi informatici della newco ed è riuscito a completare con successo la riunione, sotto un unico sistema informativo, dei cinque brand presenti.

«La nomina di Marco Sesana ad Amministratore Delegato di Generali Italia conferma l’elevato livello di qualità della squadra manageriale di Generali ed è anche la conferma della nostra volontà di valorizzare le risorse interne del Gruppo. Non resterò Country Manager dell’Italia per sempre. Al tempo opportuno prenderemo una decisione. Ora la cosa giusta è mantenere questa carica», ha detto Philippe Donnet durante la conference call con gli analisti.

Una nomina, come ha commentato il Gruppo Agenti Generali Italia, fatta nel segno della continuità e della volontà di premiare le risorse interne. «Condividiamo e apprezziamo che la scelta di Donnet sia ricaduta su Sesana, che ho avuto modo di conoscere in questi tre anni in cui è stato alla guida dell’area information-tecnology – ha commentato Vincenzo Cirasola, presidente del Gruppo Agenti Generali – . Nonostante sia stato proprio lui il maggior “bersaglio” dei disagi operativi che hanno dovuto subire le agenzie a lui riconosciamo professionalità e risolutezza. Adesso, però, proprio da lui ci attendiamo che, dopo questi mesi di preparazione e rodaggio, la nuova macchina di Generali Italia esca quanto prima dall’officina e sia subito pronta per gareggiare e vincere».

Dal punto di vista del business le Assicurazioni Generali hanno alcune caratteristiche specifiche:

-Devono dare rendimento di lungo termine ai loro assicurati, quindi creano delle polizze assicurative. Dentro queste polizze ci mettono immobili, ma soprattutto bonds governativi.Qui abbiamo un primo grosso problema per il leone di Trieste. Infatti in questi ultimi anni i bilanci di Generali sono migliorati molto grazie alla forte rivalutazione dei Btp italiani, ma ora il vento sta cambiando e questo avrà certamente dei riflessi negativi sul titolo bel breve termine, ossia di necessaria svalutazione di bilancio. Ma attenzione nel lungo termine l’irripidimento della curva dei tassi sarà certamente per il settore assicurativo e bancario davvero molto importante. Infatti oggi uno dei motivi per cui il tiolo si trova compresso nella parte basa dei suoi prezzi è proprio legato alla sua Impossibilita di fare più margini di guadagno a causa dei tassi basi d’intesse.

-Attenzione ai terremoti, si è sempre saputo che l’Italia sia un paese sismico, ma ultimamente i fenomeni stanno aumentando d’intensità e di frequenza e questo provocherà dei danni economici alle Assicurazioni Generali che vedranno salire in maniera importante la voce rimborsi.

-Voce dividendi.Il titolo in relazione ai prezzi attuali eroga un dividendo davvero molto interessante di 0.72. Hai prezzi attuali solo a livello di Yield il titolo garantisce una remunerazione del 6%. Noi crediamo che il dividendo attuale si sostenibile, ma che anzi in futuro con un aumento dei tassi sia destinato a salire perché è questa la fase difficile di mercato, della compagnia assicurativa ossia lavorare con bassi tassi d’interesse.

Alla luce di queste considerazioni ora analizziamo il titolo azionario anche dal punto di vista tecnico, ossia come gli investitori metabolizzano in numeri tutti questi aspetti.

Il titolo Generali che il seguente Isin: IT0000062072 arriva da un periodo di borsa davvero nefasto con le quotazioni che stanno camminando su dei minimi storici mai visti dal gruppo assicurativo.Ora i prezzi dal livello di 10 hanno cercato di avere una reazione di prezzo, ma ora con la seduta di Venerdì il livello di 12.22 che con buona probabilità sarà il nuovo massimo di periodo nel breve e che rischia di portare le quotazioni nuovamente l livello di 10.Attenzione però che se il sentiment sui prezzi dei Btp dovesse continuare a essere così negativo e se i danni dei terremoti dovessero esser stimate in rialzo, be possiamo pensare di vedere le quotazioni del titolo assicurativo andare anche al livello i 8 euro.

 

Di lunghissimo termine però, noi crediamo che questi livelli siano una ghiotta occasione di acquisto per una serie di ragioni in parte già analizzate:

 

-Alto livello di dividendo, se i prezzi dovessero arrivare al livello di 8, avremmo un rendimento cedolare pari l 9%.

-Irripidimento dei tassi, non potrà che portare dei grossi benefici al gruppo triestino, che quindi potrebbe nuovamente ritrovare la sua redditività e quindi aumentare il suo Roe con enormi benefici per i conti del gruppo.

Quindi noi crediamo che la situazione del titolo e i prezzi rispecchino una azienda che a questi valori è già molto svalutata, ma che in futuro sarà interessante acquistare perché cambieranno alcuni fattori importanti strutturali, che quindi daranno nuova linfa, nuovo carburante al titolo per salire al rialzo in maniera importante. La valutazione temporale per chi decide di acquistare il titolo deve essere di tre anni, noi siamo convinti che in un arco temporale di questo tipo, vedremo delle performance annuali per il titolo a doppia cifra.Se vuoi seguire la nostra operatività, sul titolo il, nostro timing d’ingresso, la gestione della posizione e tutte le news relative al titolo di Trieste, ma non solo scarica il Portafoglio Buffet plus.Questo strumento ha come obiettivo quello di arrivare a fare una performance del 15% annuo, ma crediamo con queste condizioni di forte volatilità potrebbe essere anche superiore, una occasione da non perdere.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.