Alwaleed Bin Talal: perchè ho deciso di donare tutto il mio patrimonio in beneficienza

Scritto il 7 Luglio, 2015 - 14:00 da Redazione
Pubblicato in
3078 letture
Tag

Alwaleed Bin Talal: perchè ho deciso di donare tutto il mio patrimonio in beneficienza. Il Principe saudita Al-Waleed ha deciso di donare tutto il suo patrimonio, pari secondo Forbes a circa 22.6 miliardi di dollari, in beneficienza. Scopriamo chi è e quali sono i motivi che l’anno spinto a prendere questa decisione.

ALWALEED BIN TALAL

ALWALEED BIN TALAL

Il Principe Al-Waleed è un membro della famiglia reale saudita, è l’uomo più ricco del paese, l’uomo più ricco di tutto il mondo arabo e, secondo Forbes, il trentunesimo uomo più ricco del mondo. Grazie al suo fiuto per gli affari è stato soprannominato “il Warren Buffett d’Arabia”.

La sua società, la Kingdom Holding Company, ha sede in Arabia Saudita ed è una delle più potenti holding del mondo, possiede quote azionarie di moltissime società ed è presente in molti rami d’affari.

Il Principe Al-Waleed è coinvolto in numerose attività caritatevoli in tutto il Vicino Oriente, l’Asia e l’Africa. Si dice che doni circa 100 milioni di dollari l’anno in attività benefiche, sopratutto per la costruzione di strutture educative e sanitarie, per colmare il divario tra il mondo arabo e quello occidentale.

Questo il suo discorso di qualche giorno fa per annunciare e spiegare la sua decisione di donare il suo patrimonio in beneficienza.

Ho sempre avuto un sogno ed ho sempre sperato di riuscire a realizzarlo – dice il Principe – ho sempre sperato di svegliarmi un giorno e vedere un mondo fatto di tolleranza, accettazione, uguaglianza ed opportunità, per tutti. Per realizzare questo sogno, vorrei contribuire eliminando la povertà e la fame nel mondo, supportando lo sviluppo, la sanità e l’educazione nelle comunità più disagiate. Spero di incoraggiare gli imprenditori ad intraprendere un cambiamento di lungo termine, sia localmente che in modo globale.

Seguendo la mia passione per il lavoro filantropico, lavoro che ho seguito negli ultimi 35 anni della mia vita, ho deciso di donare il mio intero patrimonio a Alwaleed Philanthropies, che supporta le comunità bisognose in campo sanitario, cercando di sradicare le malattie che affliggono queste comunità, fornendo energia elettrica ai villaggi più remoti, costruendo orfanotrofi e scuole, fornendo aiuti in caso di disastri naturali e promuovendo l’emancipazione femminile.

Questa donazione sarà allocata seguendo un piano ben organizzato negli anni a venire, il tutto supervisionato e gestito da un team di persone di fiducia che si occuperanno di continuare il mio operato anche dopo la mia morte.

Siccome la maggior parte della mia ricchezza è arrivata da questo paese, voglio restituirla all’Arabia Saudita in primis e, da questo paese, a tutti gli altri paesi del mondo, secondo le normative che regolano le attività delle associazioni no profit.

Vi starete chiedendo: “Perchè sto facendo questo?”. La mia risposta è che ognuno di noi attraversa situazioni che cambiano la propria vita per sempre e che influenzano le decisioni future. Io ho avuto l’opportunità di toccare con mano e di essere stato in mezzo a coloro che soffrono e sono venuto a conoscenza di situazioni difficili durante gli incontri con i leader mondiali.

Visti la situazione economica mondiale attuale e le condizioni sociali, nonchè gli effetti devastanti delle guerre e dei disastri naturali in tutto il mondo, è necessario che gli individui capaci e che ne hanno le possibilità attuino sforzi maggiori per alleviare la povertà delle comunità bisognose ed aiutarle a costruire la propria società.

Per 35 anni, Alwaleed Philanthropies ha sviluppato e sostenuto progetti in più di 92 paesi del mondo, senza distinzione di religione, razza o genere. Collaboriamo con diverse organizzazioni filantropiche, governative ed educative in tutto il mondo. Insieme possiamo costruire un mondo più compassionevole e tollerante. Noi crediamo in un mondo senza confini.

Chi sono
Avatar