3 Correlazioni fanno una prova?

Scritto il 7 Luglio, 2014 - 8:55 da Fabio Troglia
Pubblicato in
3475 letture
Tag

 3 Correlazioni fanno un indizio? Oggi ti evidenzio tre importanti correlazi​oni, che penso ti possano dare un aiuto importante per capire che cosa ci aspetta domani sui mercati finanziari.​

Margin debt

Margin debt

Oggi voglio portare alla tua attenzione un evidenza oggettiva che ho notato, ​studiano i grafici di vari mercati.Oggi abbiamo un solo modo per avere un vantaggio competitivo, ossia​ studiare le correlazioni tra i ​diversi mercati e quindi indentificare una tendenza comune agli investitori, se ti interessa imparare questi tipo di studio molto importante per operare sui mercati ti consiglio di iscriverti subito ad un corso di trading individuale.
Oggi analizziamo in un primo grafico​,​il cross Euro/Yen con Sp500,​nel secondo grafico una comparazione tra Sp500 invertito e il margin Debt. Partiamo con ordine, dal primo grafico notiamo che lo Yen ed Sp500 sono andati sempre di pari​ passo,​ essendo la valuta nipponica usata per il carr​y trade ma nel 2014 qualcosa è cambiato.

​ ​Infatti mentre Sp500 ha continuato a salire,​ lo Yen ha smesso di rivalutarsi andando in una fase laterale​ estenuante.

Correlazioni

Correlazioni

Il secondo grafico che rappresenta l’indebitamento degli americani,​che utilizzano per investire​,​ci mostra che nel Febbraio 2014, ma i dati si riferiscono a Gennaio abbiamo avuto un picco.Ossia oggi gli investitori,​ non aumentano più la leva per investire sui mercati,ma la stanno diminuendo.Quindi questa analisi comparata che cosa ci dice?
Che a livello finance​ gli investitori non stanno più spingendo sull’acceleratore, ma stanno anzi nel caso del Margin Debt,  riducendo il loro indebitamento. Siccome si tratta di movimenti molto profondi e di grande rilevanza sono mo​lto​ lunghi, infatti nel caso dello Yen stiamo andando avanti da 6 mesi,​ma attenzione, perché quando questa fase sarà finita anche i mercati azionari che s​ono gli ultimi che reagiranno,​ prendendo la via del ribasso. Aggiungo inoltre, che più lunga sarà la fase distribuiva più verticale sarà la salita di Sp500,​più la discesa avrà i connotati di un crack di borsa.

 

 

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.