MAPPA DELLE ESPORTAZIONI GLOBALI

Scritto il 25 giugno, 2018 - 8:23 da Fabio Troglia
Pubblicato in
723 letture
Tag

Come spiega HowMuch.net, i numeri si riferiscono all’Organizzazione mondiale del commercio (vai al Database delle statistiche per individuare i dati originali).

Mappa esportazioni

Mappa esportazioni

L’OMC tiene traccia del valore totale delle merci fisiche che ogni paese invia attraverso i suoi confini. Ricorda, questi numeri escludono i servizi – ci concentriamo solo su articoli fisici. Per creare la nostra mappa, abbiamo cambiato la dimensione del paese in base al valore delle esportazioni, e abbiamo anche aggiunto una sfumatura di blu per un facile riferimento. Questo approccio evidenzia i valori anomali e identifica diverse tendenze chiave.

I dieci paesi con la maggior parte delle esportazioni nel 2017

($ B) 1. Cina: $ 2,263 miliardi

2. Stati Uniti: $ 1,547B

3. Germania: $ 1,448 miliardi

4. Giappone: $ 698B

5. Paesi Bassi: $ 652B

6. Corea del Sud: $ 574B

7. Hong Kong: $ 550B

8. Francia: $ 535B

9. Italia: $ 506B

10. Regno Unito: $ 445B

L’intuizione più ovvia che la nostra mappa contiene sul commercio internazionale è quanto è ineguale. Alcuni paesi dominano la cima della lista, e tutti gli altri sono molto indietro. Il principale esportatore, la Cina, ha il 32% in più di esportazioni rispetto agli americani di secondo grado. I primi tre paesi generano più esportazioni rispetto al resto della top 10 combinata ($ 5.258B contro $ 3.960B). Puoi vedere questa disuguaglianza sulla nostra mappa nel modo in cui la Cina, gli Stati Uniti e la Germania dominano l’avanguardia visiva.

Il secondo argomento interessante è che ci sono diversi paesi a sorpresa, tra cui in particolare l’Olanda al 5 ° posto ($ 652 miliardi). Cosa potevano esportare gli olandesi nel resto del mondo che li avrebbero atterrati così in alto sulla nostra lista (e dare alla loro nazione un posto così prominente sulla nostra mappa)? Si scopre che producono un sacco di macchinari pesanti e petrolio, entrambi diffusi in lungo e in largo sul mercato internazionale. Ci sono anche più sorprese all’altra estremità dello spettro. Diversi paesi nel sud-est asiatico sono estremamente noti per avere economie dipendenti dall’esportazione, eppure nessuno di loro si trova in cima alla lista. Vai a vedere dove sono state fatte le cose nel tuo armadio: scommettiamo che la maggior parte degli articoli proviene dal Vietnam, dalla Malesia o dall’Indonesia. Nessuno di questi paesi crolla 250 miliardi di dollari nelle esportazioni totali. Ma guardiamo anche all’Africa, dove solo una manciata di paesi ha esportazioni sufficienti per farcela sulla nostra mappa. La nostra visualizzazione racconta una triste storia sullo sviluppo di queste economie. E infine, è facile credere all’ascolto della retorica di Trump che gli Stati Uniti difficilmente vendono nulla al resto del mondo. La nostra mappa dimostra come questo non sia vero. Con più di $ 1,5 T nelle esportazioni annuali, gli americani hanno molto da perdere se una guerra commerciale continua ad aumentare e alla fine diventa una realtà.

Migliori piattaforme di trading gratuite

Broker Deposito Min. Apertura Conto
Plus500 100€ Inizia
Markets 100€ Inizia
XTrade 100€ Inizia



Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.